• Sab. Ott 23rd, 2021

San Marcellino – Strade colabrodo, la Perillo protesta

DiThomas Scalera

Nov 27, 2015

Resta molto critica la condizione delle strade di San Marcellino che mettono a a rischio l’incolumità dei cittadini e l’integrità dei veicoli. I corsi principali, in particolare, abbondano di buche anomale, tra cui restano indimenticate quella di via ex Alifana (1 metro e 20 per 80 centimentri), quelle in via Cupa, i cui residenti si sono lamentati più volte per il disagio che stanno vivendo, e le tutte le restanti presenti sul territorio.
“Siamo arrivati al punto che i cittadini – dice la candidata Giuseppina Perillo, componente della lista Futuro per San Marcellino – non possono far altro che palesare uno stato di indignazione. Da tempo invochiamo interventi degli organi competenti, ma di risposte concrete non ne abbiamo ottenute. C’è una crisi sia sotto quest’aspetto, sia dal punto di vista ambientale che, soprattutto, per quanto concerne l’organizzazione generale e, nello specifico, della raccolta differenziata. Il comune, con il commissario prefettizio, si è rinchiuso nelle sue mura, senza intervenire sui reali problemi che attanagliano il territorio e continuando a sprecare risorse. Nonostante questo, il commissario e l’ufficio ragioneria hanno provveduto a richiedere ai cittadini il pagamento anticipato della Tari, ovvero entro dicembre, per far fronte ai debiti da pagare per la raccolta rifiuti. Alcuni sanmarcellinesi, dopo numerose segnalazioni presentate all’ufficio di competenza senza aver interventi che succedessero alle carte protocollate, hanno deciso di spendere i loro soldi per un servizio che dovrebbe essere garantito a prescindere. Speriamo si decidano presto – conclude – perchè, di questo passo, incidenti gravi o gravissimi potrebbero diventare all’ordine del giorno, danneggiando ulteriormente il comune”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru