Dom. Ago 25th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina – Caos in piazza Amore: traffico bloccato e automobilisti inferociti. Anche un’ambulanza è rimastata imbottigliata

4 min read

Quasi un quarto d’ora di caos con automobilisti inferociti e un’ambulanza bloccata a sirene spiegate. A leggerla così si penserebbe a scene ordinarie di una metropoli e invece tutto questo è accaduto stamattina in piazza Nicola Amore a Roccamonfina, tremila anime circa. Ancora una volta il traffico cittadino si è paralizzato a causa dell’impossibilità per un pullman di transitare all’altezza della Chiesa di Santa Maria Maggiore perché un automobilista indisciplinato ha lasciato in sosta vietata la propria automobile. Non è la prima volta che si verifica tale disagio anche perché il tratto in questione vede la presenza di un marciapiede esterno all’edificio sacro, marciapiede decisamente sproporzionato, oltretutto in piena curva. traffico 2Tale marciapiede è stato realizzato nel 2004/2005 nell’ambito dei lavori del POR Campania per il rifacimento di piazza Nicola Amore. Già all’epoca fu segnalato al Comune e alla ditta che stava eseguendo i lavori che l’opera risultava d’intralcio per il traffico. Furono apportate delle modifiche al progetto ma nonostante tutto in quel tratto pullman e veicoli pesanti hanno grosse difficoltà di manovra. Stamane l’ennesimo episodio. Un pullman di linea della CPL giunto alla fatidica curva non è riuscito a transitare perché c’era un’auto in divieto di sosta e da lì è iniziato il caos. C’è da evidenziare che in passato c’era una adeguata segnaletica che impediva di potersi parcheggiare (anche se il malcostume di parcheggiare in quel tratto comunque non si è mai interrotto) e che invece adesso risulta assente. Manca in particolare la segnaletica verticale ma mancano soprattutto i controlli dei Vigili Urbani. L’autista del pullman più volte ha suonato il clacson per cercare (invano) di attirare l’attenzione del proprietario della vettura che non risultava rintracciabile. In pochi minuti si è formata una coda lungo tutta piazza Amore con gli automobilisti su tutte le furie che hanno “intonato” un concerto assordante. In questi attimi dei Vigili Urbani nemmeno l’ombra. Solo più tardi un vigile in servizio è giunto sul luogo e ha invitato il pullman a procedere comunque la marcia multando successivamente il veicolo. traffico 3L’autista è stato costretto letteralmente a transitare sull’altra parte della pavimentazione rialzata della piazza, rischiando di danneggiare seriamente il pullman. Come se non bastasse nel traffico bloccato è rimasta imbottigliata anche un’ambulanza a sirene spiegate provocando ansia e timori tra chi ha assistito al deprimente spettacolo. Pochi giorni fa era avvenuto l’ultimo episodio con la circolazione bloccata all’altezza del Municipio. Dopo questa ennesima vergogna i cittadini s’interrogano su come sia possibile che nonostante le “recidive” ancora non si provveda da parte del Comando dei Vigili Urbani e dell’Amministrazione comunale affinché tali disagi non si verifichino più. Non solo si chiedono provvedimenti perché nel tratto antistante la Chiesa principale non si possa parcheggiare ma s’invoca anche una migliore gestione dei parcheggi in piazza Amore. Il servizio della sosta a pagamento infatti è stato sospeso (per via del mancano rinnovo della convenzione con la ditta che gestiva lo stesso) dallo scorso mese di maggio e non è stato più ripristinato. Nonostante la presenza delle “strisce blu” il parcheggio in piazza Amore è libero ma non è regolamentato nemmeno da un elementare “disco orario”. Risultato? Le auto restano in sosta per ore ed ore e di fatto molti concittadini e visitatori forestieri sono costretti a girare a lungo nel tentativo di trovare parcheggio. Nonostante la presenza di aree di sosta nelle zone limitrofe alla piazza, come il parcheggio di via Manzoni, o di via XXIII Settembre (in direzione dell’Area Mercato), in molti non vi sostano per il timore concreto di atti vandalici. comuneTali aree parcheggio infatti non sono sorvegliate e in passato si sono verificati innumerevoli episodi di furti e vandalismo, con auto danneggiate, gomme bucate, parabrezza in frantumi ecc. Su questo aspetto anche i commercianti roccani hanno sollecitato chi di dovere affinché si trovino al più presto delle soluzioni per evitare i disagi. In primis si chiede l’istituzione di un sistema di videosorveglianza che non solo funga da deterrente per i malintenzionati, ma metta in condizione le forze dell’ordine di poter intervenire. La comunità roccana, davvero spazientita, chiede dunque all’Assessore competente e all’amministrazione comunale tutta di rispondere di quanto accade e di procedere celermente alla risoluzione di queste problematiche legate al traffico cittadino, prima che giungano denunce a iosa da parte degli utenti. Basterebbe iniziare già dal potenziamento dei controlli in loco da parte dei Vigili Urbani per evitare gli ingorghi in stile “metropolitano”, facendo semplicemente rispettare le leggi vigenti e punire gli automobilisti indisciplinati invece di chiudere, come troppo spesso accade, non uno ma entrambi gli occhi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti

Open