Mer. Ott 16th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Formia. La Regione Lazio a sostegno dei lavoratori del pastificio Paone. Il caso

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

 

La Regione Lazio entra finalmente nella questione delicata della crisi del pastificio Paone di Formia. Lo fa per prendere la difesa

dei lavoratori, evidenziando come in caso di difficoltà dello stabilimento, si impegnerà come istituzione per tutelare coloro che

prestano servizio presso un’azienda storica del sud pontino. La questione è tornata d’attualità da qualche mese, da quando si parla del futuro appeso ad un filo del pastificio più famoso della zona. Oltre 140 anni di storia imprenditoriale tricolore sono infatti paurosamente in bilico: il Tribunale del Riesame ha cominciato ad affrontare il meticoloso ricorso presentato dall’attuale gestione societaria dell’industria alimentare formiana contro il provvedimento di sequestro disposto dalla Procura di Latina. La famiglia Paone aveva ottenuto nel 2008 dal Comune un permesso per trasformare lo storico stabilimento di piazza Risorgimento e realizzarvi un centro commerciale di medie dimensioni e, con i contratti di locazione formalizzati, contribuire ad onorare gli impegni assunti con alcuni istituti di credito, che avevano erogato importanti mutui per la realizzazione dello stesso. La situazione economica è successivamente degenerata e, dopo il concordato preventivo, parte del nuovo stabilimento è finito all’asta, la cui seconda seduta è fissata per l’8 maggio. La Procura di Latina ha sempre ipotizzato i reati di abuso edilizio e di lottizzazione abusiva perché – a suo dire – il processo di trasformazione urbanistica necessitava di un piano di lottizzazione, di una variante ad hoc al piano regolatore generale. Nel loro ricorso al Riesame gli avvocati della famiglia Paone hanno sostenuto il contrario, affermando che non ci fosse bisogno di alcun piano di trasformazione urbanistica, dal momento che il vecchio pastificio Paone insiste in piazza Risorgimento dal 1878 e, dunque, ancorprima dell’entrata in vigore, nel 1980, del Prg del comune di Formia. La Regione Lazio – si legge dunque nella nota dell’Ente – segue con grande attenzione le sorti dello storico pastificio Paone di Formia, realtà imprenditoriale consolidata e che in 140 anni di storia è stato un punto di riferimento anche occupazionale per migliaia di addetti. Qualora i posti di lavoro, nel prossimo futuro, dovessero risultare a rischio, la Regione è pronta a intervenire a tutela dei lavoratori”.

LEGGI ANCHE:

https://www.v-news.it/formia-sparatoria-a-castellone-ferito-il-latitante-ronga-tutti-i-particolari/

https://www.v-news.it/latina-formia-aprilia-corruzione-e-spaccio-di-droga-13-arresti-tutti-i-dettagli/

Open