• Mar. Ott 19th, 2021

A.S.D. C. Vairano – Thomas Scalera chiarisce alcuni punti

DiThomas Scalera

Ago 31, 2013

Credo sia arrivato il momento di chiarire alcune posizioni. Ultimamente girando per il paese mi vengono raccontate alcune cose, molte delle quali prive di ogni fondamento. E’ il caso che chiarisca come ho sempre fatto onde evitare che si diffondano in giro “inciuci”.

Nessuno mi ha cacciato, nessuno mi ha costretto a dimettermi, nessuno mi ha fatto nulla.

Alla fine della stagione scorsa, conclusasi in maniera trionfale con 2 finali regionale di Settore Giovanile, una promozione diretta in eccellenza, ho deciso di cambiare i miei progetti.

Ma facciamo prima un po’ di storia:

Dal 2006, quando ho ripreso in mano il calcio a Vairano (quando era tutto finito, a Vairano Scalo) ho ridato al calcio una dimensione nuova. Ho riportato il pallone in piazza, tra la gente, senza segreti e senza caste. Ho puntato molto sulla comunicazione, dando un marchio, uno stemma ai ragazzi nel quale identificarsi. Non nego che al posto mio poteva farlo qualcun altro, ma intanto l’ho fatto io. Inutile sottolineare che negli ultimi 7 anni sono stato identificato direttamente con il Calcio vairanese, con grande onore e piacere da parte mia.

Tracciando un bilancio degli ultimi sette anni devo dire che da Presidente ho vinto 1 campionato CSI, una Golden CUP, un quarto posto in terza categoria, poi la vittoria del campionato l’anno successivo, un quarto posto in seconda l’anno dopo e la salvezza in prima categoria l’anno dopo ancora. Da Vice Presidente, poi, una promozione diretta in eccellenza e 2 finali regionali con il Settore Giovanile. Posso ritenermi soddisfatto del percorso sportivo fatto da quando andavamo a fare allenamento a Pietramelara pagando 200 euro al mese di fitto perchè né a Vairano Scalo né a Vairano Patenora potevano darci il campo.

Allora ho aspettato il momento giusto, mettemmo, grazie all’aiuto di alcuni amici, l’impianto di illuminazione sul campo sportivo che ci permetteva di fare allenamento la sera, ottimizzando così i tempi. Rinacque il calcio a vairano. Il resto è storia recente.
Non mi sono dimesso, mi è stata offerta la carica di Segretario, carica che non ho accettato per due principali motivi:

1) ho altri progetti che mi porteranno via molto tempo.

2) Non condivido il ritardo con il quale la società ha riorganizzato il settore giovanile, cosa della quale dovranno, in ogni caso, rispondere al direttivo, poichè io mi sono dimesso da Responsabile del Settore Giovanile i primi di Maggio e quindi c’era tutto il tempo per organizzarsi.

In buona sostanza rimango un semplice consigliere del Direttivo, senza mansioni particolari, fermo sulla porta ad aspettare e a seguire la squadra finchè potrò.

La mia più grande vittoria, in ogni caso, è la presenza in prima squadra di molti giovani tirati su da me e dai miei collaboratori negli ultimi 7 anni. Sono arrivati pronti alla prima squadra anche grazie al lavoro, la professionalità del settore giovanile ideate e seguite soprattutto da me.
Spero che chi verrà dopo di me a gestire i giovani vairanesi possa fare meglio di me, tirando fuori altri talenti come quelli che sono in prima squadra ora.

Per il resto mi prendo un anno sabbatico, organizzo la locale squadra di Terza Categoria, la Winter League di Calcetto e la consueta Summer Cup a giugno. Non starò certo fermo ma ho voluto chiarire la mia posizione, onde evitare che si dicessero altre “stronzate” in giro.

Se poi qualcuno vuole altre spiegazioni, venga a chiederle a me.

Ho il massimo rispetto per i Dirigenti, i Ragazzi, la Squadra e questi colori e sempre spererò che le cose vadano benissimo. Sono restato accanto ai dirigenti in questa delicata fase di transizione dal tesseramento “cartaceo” a quello “on-line” senza avere alcuna carica, a dimostrazione della mia serietà e abnegazione senza pretese. Fortunatamento non mi serve il calcio per farmi conoscere e per emergere nella società.

Ci sono tante cose che ho fatto per il calcio a Vairano che rimarranno per sempre, indipendentemente dai nomi che escono sui manifesti.

Grazie per l’attenzione.

Thomas Scalera

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru