• Sab. Ott 16th, 2021

Acerra. Coltiva marijuana in casa: arrestato 31enne

DiThomas Scalera

Feb 12, 2016

polizia
ACERRA. Una piantagione casalinga di marijuana, all’interno di una serra termica, è stata sequestrata dalla Polizia di Stato in un’abitazione in Acerra (NA)
Gli agenti del Commissariato di P.S. “Acerra”, infatti, già da tempo, avevano avviato delle indagini per localizzare il “coltivatore” di sostanza stupefacente.
Stamane, riusciti a localizzare l’appartamento dell’uomo, un 31enne incensurato, ove viveva con il suo nucleo familiare, hanno fatto irruzione nell’abitazione.
Nel corso della perquisizione, in una stanza chiusa a chiave, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una serra termica, con il relativo impianto elettrico, svariate confezioni di insetticida e concime, 49 vasi in cui erano state coltivate le piante di marijuana, prima che fossero essiccate, 2 ventilatori, lampade per l’illuminazione, due bilancini di precisione ed altro materiale utile al confezionamento della sostanza stupefacente.
Rinvenuta e sequestrata oltre 2,100kg di marijuana, adagiata sul pavimento sopra a dei pannelli di cartone, pronta per essere suddivisa in dosi da vendere.
I poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato un block notes ove l’uomo, che per tutti svolgeva una regolare attività lavorativa in un supermercato, annotava la contabilità relativa alle cessioni di marijuana.
Il 31enne  è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa d’esser giudicato, nella mattinata di domani, con rito per direttissima.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru