• Dom. Ott 17th, 2021

Acerra. Scoperti reperti archeologici in una casa: denunciato 60enne. I particolari

DiThomas Scalera

Dic 23, 2016

ACERRA. La Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto e sequestrato ad Acerra, all’interno di un’abitazione, 38 reperti archeologici. L’operazione era partita da un’indagine in materia di armi ed esplosivi da cui è scaturita una perquisizione nella casa di un 60enne acerrano. Nel blitz sono stati ritrovati oggetti antichi, come vasi ed anfore, conservati in una vetrina. L’immediato intervento richiesto al personale della Soprintendenza ha confermato che gli oggetti erano di sicuro interesse archeologico. I reperti ritrovati risalgono al periodo compreso tra l’VIII ed il IV secolo A.C., di produzione greca, romana ed etrusca, provenienti dalle necropoli casertane di Capua, Suessola e Calatia. L’uomo è stato denunciato.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru