Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Acerra. “Settimana di Preghiera per l’unità dei Cristiani” con “Panikkar”, il libro del prof. De Lucia

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA
Il prof. Pietro De Lucia

ACERRA. Anche la diocesi di Acerra si appresta a vivere un appuntamento importante e di indispensabile dialogo ecumenico, la “Settimana di Preghiera per l’unità dei Cristiani” che si terrà dal 18 al 25 gennaio 2017, e che ha per tema quest’anno: «L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione» (2Cor 5,14-20).
Diversi i momenti dedicati alla riflessione ecumenica e interreligiosa, tra cui il più rilevante è la presentazione del libro “Il contributo di Raimundo Panikkar al dialogo interreligioso – Problemi e prospettive teologiche” del prof. Pietro De Lucia.
L’evento si terrà giovedì 19 gennaio 2017, alle ore 18 presso la Sala Conferenza della Biblioteca del Seminario di Acerra in Piazza Duomo.
All’evento interverranno mons. Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra; il prof. Edoardo Scognamiglio, docente della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale Sez. San Tommaso di Napoli, nonché direttore dell’Ufficio per l’Ecumenismo della Diocesi di Caserta e direttore del Centro Studi Francescani per il Dialogo Interreligioso e le Culture con sede in Maddaloni. Sarà dunque presente l’autore, il prof. Pietro De Lucia, direttore dell’ufficio diocesano per l’ecume-nismo, co-direttore della Scuola di Formazione per Operatori Pastorali e docente di Teologia Tri-nitaria presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose san Pietro di Caserta.
Modererà l’evento il dott. Antonio Pintauro, direttore dell’ufficio diocesano per le comunicazioni sociali.
La pubblicazione del prof. Pietro De Lucia, da poche settimane congedata dalla “Città Nuova Editrice” sarà, nelle prossime settimane, presentata in altre location.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close