• Dom. Ott 24th, 2021

Acerra. “Settimana di Preghiera per l’unità dei Cristiani” con “Panikkar”, il libro del prof. De Lucia

DiThomas Scalera

Gen 17, 2017

Il prof. Pietro De Lucia

ACERRA. Anche la diocesi di Acerra si appresta a vivere un appuntamento importante e di indispensabile dialogo ecumenico, la “Settimana di Preghiera per l’unità dei Cristiani” che si terrà dal 18 al 25 gennaio 2017, e che ha per tema quest’anno: «L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione» (2Cor 5,14-20).
Diversi i momenti dedicati alla riflessione ecumenica e interreligiosa, tra cui il più rilevante è la presentazione del libro “Il contributo di Raimundo Panikkar al dialogo interreligioso – Problemi e prospettive teologiche” del prof. Pietro De Lucia.
L’evento si terrà giovedì 19 gennaio 2017, alle ore 18 presso la Sala Conferenza della Biblioteca del Seminario di Acerra in Piazza Duomo.
All’evento interverranno mons. Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra; il prof. Edoardo Scognamiglio, docente della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale Sez. San Tommaso di Napoli, nonché direttore dell’Ufficio per l’Ecumenismo della Diocesi di Caserta e direttore del Centro Studi Francescani per il Dialogo Interreligioso e le Culture con sede in Maddaloni. Sarà dunque presente l’autore, il prof. Pietro De Lucia, direttore dell’ufficio diocesano per l’ecume-nismo, co-direttore della Scuola di Formazione per Operatori Pastorali e docente di Teologia Tri-nitaria presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose san Pietro di Caserta.
Modererà l’evento il dott. Antonio Pintauro, direttore dell’ufficio diocesano per le comunicazioni sociali.
La pubblicazione del prof. Pietro De Lucia, da poche settimane congedata dalla “Città Nuova Editrice” sarà, nelle prossime settimane, presentata in altre location.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru