• Dom. Set 19th, 2021

Un altro attacco ad un funerale a Jalalabad

Tredici persone, tra cui due neonati, sono morte nell’attacco di uomini armati stamattina nell’ospedale di Kabul dove operano Medici senza Frontiere. “La malvagità dell’attacco all’ospedale di Dasht-e-Barchi a Kabul è colpire un luogo dove nascono i bambini – ha commentato Msf che gestisce il reparto di maternità -, dove ogni giorno transitano per qualche ora le mamme solo per dare alla luce i propri figli”.

Sempre in Afghanistan un altro attacco kamikaze ha preso di mira un funerale: decine di persone sono rimaste uccise o ferite a Jalalabad. L’attacco suicida ha provocato almeno 40 tra morti e feriti, ha reso noto un portavoce del governo locale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale