campaniaCronacaNapoliNews

Afragola. Rifiuti tossici sotto la stazione Tav: la scoperta choc

Lo riporta Il Mattino

AFRAGOLA (NA). Secondo quanto riportato da Il Mattino, sotto la stazione Tav di Afragola ci sono ben 53 discariche intombate dalla camorra negli ultimi venti anni.

Una scoperta scioccante che conferma la presenza di rifiuti tossici e pericolosi in una delle zone da poco riqualificate in Campania. La presenza delle discariche è stata accertata da Vito Felice Uricchio, direttore facente funzioni dell’Istituto di Ricerca sulle Acque, ente appartenente al CNR.

La stazione

La stazione di Napoli Afragola è stata progettata dalla nota architetta e designer iraniana Zaha Hadid, scomparsa nel 2016. Il progetto è stato presentato ufficialmente il 4 novembre 2003.

I lavori in un primo momento furono bloccati subito dopo gli scavi, a causa di un ritrovamento archeologico. In seguito furono affidati ad un’impresa che rinunciò all’appalto, e quindi ancora a un’altra impresa, che però vi rinunciò nel 2008 per esaurimento dei fondi propri e oggi ancora in contenzioso con Rfi.

All’inizio del 2014 fu pubblicato un bando che prevedeva, dall’aggiudicazione dei lavori, il termine di questi ultimi entro 18 mesi. L’assegnazione provvisoria dei lavori avvenne nel novembre dello stesso anno e a febbraio 2015 i lavori ripresero.

La stazione è stata inaugurata il 6 giugno 2017, mentre il servizio regolare per i viaggiatori è iniziato col cambio d’orario estivo dall’11 giugno dello stesso anno.

L’impianto è stato giudicato dalla BBC e dalla CNN tra le migliori costruzioni nel mondo del 2017.

La stazione di Napoli Afragola si trova nell’immediato margine nord-orientale della città di Afragola e a circa un chilometro dal centro storico, e copre un ampio bacino di utenza regionale, dalla parte settentrionale della città metropolitana di Napoli alla provincia di Caserta, al Sannio e all’Irpinia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.