Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Aggredito a Tenerife, Giovanni ringrazia l’uomo che gli ha salvato la vita

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Giovanni  scrive su facebook il suo grazie:”Salvato da uno sconosciuto, a lui va il mio grazie”

SANTA MARIA CAPUA VETERE. “Sono in piedi, ora come sempre” decide di rompere così il silenzio Giovanni Laudicino   il ragazzo ha scritto un post su facebook, raccontando l’episodio che gli è successo a Tenerife. Il ragazzo è stato accoltellato da un gruppo di balordi . “Sono stato aggredito più volte al volto, dietro la testa, dietro l’orecchio, dietro il braccio.” Ho visto cadere il mondo, ma mi sono rialzato grazie alla mia forza di volontà- il mio cuore mi ha tenuto in piedi- ha scritto su facebook. Devo ringraziare di cuore Gonzalo Martinez Vieites a lui va il mi grazie, non mi ha lasciato andare come la mia ostinazione voleva farlo. Tu mi hai salvato la vita, sarei rimasto in piedi fino a quando non avrei trovato  quegli infami vigliacchi in qualche taxi o in qualche locale. Quei vigliacchi sono scappati, ma la polizia locale è riuscita ad arrestarli, grazie all’identificazione dei testimoni che si trovavano all’esterno del locale. Al loro, il ringraziamento è meno sentito, perché avevo io il piacere di trovarli. Per fortuna però, è stato meglio così, ad ognuno di noi il suo”

Leggi anche: 

Agropoli. Morti su strade Cilento, responsabile sede locale A.I.F.V.S.: “Stato disastroso, si intervenga”
Santa Maria Capua Vetere. Giovanni Cepparulo, si indaga per omicidio colposo

 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close