News

Battipaglia: Padre aggredito per difendere sua figlia

Una minore riesce a sfuggire alle grinfie di una baby gang,allerta il padre, esito spiacevole per l’uomo

Ospedale Santa Maria della Speranza, Battipaglia

Rione Taverna: E’ mercoledì pomeriggio e come tanti giovani anche la vittima, una minore, era in compagnia con un’amica. 

Viene notata da un gruppo di dieci ragazzi e tra uno scambio di battute, un rifiuto non viene gradito. La vittima si ritrova con le mani alla gola intimorita da uno di loro.

La ragazza riesce a svincolarsi, si allontana ed avvisa il papà che ovviamente arriva sul posto immediatamente.

L’uomo rimprovera il ragazzo come farebbe un comune genitore, ma a quante pare al giovane il “No” della ragazzina non . Per di più ad alimentare la sua ira è stato il richiamo dell’uomo.

In serata,verso le ore 19 la vittima con i suoi genitori stavano rientrando a casa ed ad attenderli c’era la baby gang,non avevo gradito l’intervento del papà della ragazza.

L’uomo è stato colpito e malmenato sotto gli occhi spaventati della famiglia.

Si è recato al pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria della Speranza in cui ha ricevuto la prognosi di sette giorni.

I carabinieri hanno avviato le indagini dopo essere stati allertati dall’ Ospedale come vuole la prassi, dopo un’aggressione. Le telecamere della zona sono fondamentali in quanto forniranno informazioni salienti per risalire all’ identità dei membri della baby gang.

Abbiamo chiesto al personale di un noto pronto soccorso della provincia di Napoli darci delucidazioni ed un’infermiera, A. ci ha dedicato del tempo:

“Sì arrivano casi di aggressione in cui però molto spesso per paura non si denuncia. Questo è il male maggiore. Noi da professionisti accogliamo la vittima dell’aggressione e seguiamo l’iter compreso avvisare le forze dell’ordine. Poche volte sono arrivati al ps anche i membri della controparte ma non hanno fatto altro che infiammare gli animi e per noi diventa pericoloso. Sai quante volte i miei colleghi sono stati aggrediti? “

Molto spesso ricevere un rifiuto scaturisce un meccanismo che crea forte disagio in una mente giovane che di suo è già abbastanza fragile. Alla base di ciò può esserci una mancanza di crescita emotiva ed educativa magari dovuta alla poca comunicazione in famiglia.

Il fenomeno delle baby gang

E’ in forte diffusione in Campania soprattutto dopo il successo della famosa serie tv “Gomorra”,il cui scopo però era quello di denunciare un cancro che sta distruggendo il nostro bel paese. Fatto sta che i giovani hanno intravisto nei personaggi un esempio da seguire, ignorando qual è il vero messaggio che si cela dietro la sceneggiatura.

Seguiremo il caso per ulteriori aggiornamenti.

Leggi anche:

CASERTA. RINVII A GIUDIZIO ALL’ ASL PER I FURBETTI DEL CARTELLINO

ISERNIA. SPACCIA MARIJUANA SOTTO GLI OCCHI DEI CARABINIERI: DENUNCIATO 20ENNE

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Marianna D’Antonio
Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

Comments are closed.

More in:News

0 %