• Ven. Ott 22nd, 2021

Agro Caleno. Comunali, il CSOA Tempo Rosso: "Il cambiamento sta nelle strade e nelle lotte"

DiThomas Scalera

Mag 18, 2016
1978674_10152259231982770_477841828_n
AGRO CALENO. Il motivo che diciassette anni fa ci spinse ad occupare il CSOA Tempo Rosso era intraprendere percorsi alternativi e contrari a quanto ci veniva quotidianamente offerto dalla classe politica locale e noi sì, per ricolorare questo grigio paese, fatto di intrallazzi, bigottismo, insidie e trabocchetti. Motivo che ci vedeva e ci vede tutt’ora incompatibili con le pratiche da farsa democratica, come appunto le prossime elezioni comunali; incompatibili sia dal punto di vista politico, sull’organizzazione e l’emancipazione sociale, sia dal punto di vista controculturale, nella costruzione costante e vitale di esperienze altre rispetto a certo dominio culturale fatto di sagre ed estati pignataresi-fotocopia, tristi e appannaggio di “circuiti chiusi”!!
Siamo quelli, per intenderci, che hanno deciso di occupare una struttura pubblica abbandonata per restituirla alla Comunità, praticando democrazia diretta e riappropriazione dei bisogni e solcando sempre la prima linea delle barricate che queste comunità hanno eretto contro ecomostri, centrali e discariche. Siamo quelli che, piaccia o no, ogni anno portano qui a Pignataro, per Pasquetta e decine di altre manifestazioni, migliaia di persone da tutta la regione e oltre, sempre in un clima di serenità e crescita, dando della nostra comunità un’immagine sicuramente migliore di quella che danno politici e poteri forti!
In questi diciassette anni varie sono state le tornate elettorali che si sono susseguite e anche questa volta la nostra posizione non cambia, la conoscete bene tutti, ci date anche bonariamente ragione, salvo poi abbassare la testa e recarvi a votare i soliti impresentabili politici paesani, per la utopica promessa di un posto di lavoro. Ed è per questo che vogliamo essere chiari e dire la nostra: vivere e resistere qui, significa avere la consapevolezza che le elezioni sono esclusivamente un gioco di potere e clientelismo: sfidiamo a trovare uno di noi/voi che crede alle frottole che ci propinano da 70 anni.
70 anni di bugie, di slogan vuoti come legalità, sviluppo e lavoro, ci hanno reso terreno di conquista e dominio per le varie compagini politiche che si sono susseguite.
Anche questa volta lo scenario è lo stesso: da un lato un sindaco uscente che è il fantasma di se stesso ingabbiato dalla paura astratta di un mostro chiamato Legalità, pretesto che ha congelato ogni attività sul nostro territorio, dall’altro un candidato che a quanto pare non la teme. E ci ritroviamo nel solito gorgo dei giochi di potere che danno zero risposte per i bisogni della comunità, esempio lampante è la rivolta della tares che ha dimostrato chiaramente che, a fronte delle manifestazioni popolari, nessuno è stato in grado di dare una risposta concreta ai bisogni delle fasce più deboli, ma solo “non soluzioni”. Convegni farsa, passerelle elettorali, come quelle del 13 maggio al castello di Calvi Risorta, in salsa Pd, alimentano in noi la consapevolezza di quanta distanza ci sia tra il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, e le intere Comunità all’oscuro dell’incontro e degli interessi in gioco.
Ribadiamo quindi la nostra posizione di astensione e la costante caparbietà nella costruzione di percorsi di cambiamento dello stato di cose presenti, per far crollare a spallate i vostri castelli di dominio e falsità.
Per noi la strada è quella delle manifestazioni francesi delle ultime settimane contro la Loi Travail (l’omologo francese del Jobs Act) che ci dimostrano che il cambiamento sta nelle strade e parte inesorabilmente dal basso. Sappiamo che la strada non è semplice, ma preferiamo liberare il nostro tempo continuando in questo percorso ormai quasi ventennale, piuttosto che essere anche noi ingranaggi di questo meccanismo che ci schiaccia e ci toglie dignità, sogni, salute!
“Sul o post a’for o bar, o frà, ve ponn arrubbà” (Pascalin Mc)
Le compagne e i compagni del Csoa Tempo Rosso
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru