• Mer. Giu 19th, 2024

Ailano, dal Cuore del Matese la Fiaccola della Pace per il “Cessate il fuoco”

Dal Cuore del Matese la Fiaccola della Pace per il “Cessate il fuoco” inaugura il Giardino della Pace e riconferma la Scuola di Pace

 Ailano, dal Cuore del Matese il grido per il “Cessate il Fuoco”. La 7a ed.ne della Fiaccola della Pace inaugura il “Giardino della Pace” e riconferma “Scuola di Pace” il plesso dell’ Istituto Comprensivo di Ailano. Ricordata la 78a festa della Liberazione, sottoscritto appello “Cessate il fuoco” e ricordato don Lorenzo Milani a 100 anni dalla nascita.

Mercoledi 26 Aprile 2023, la “Fiaccola della Pace” ha fatto tappa ad Ailano(Ce) per la 7a volta inaugurando il Giardino della Pace. Dal cuore verde del Matese l’ennesimo grido dei giovani per chiedere di Fermare la guerra.

In risposta all’invito del Movimento per la Pace e in prosieguo al percorso iniziato partito dall’anno 2014, grazie all’adesione dell’Istituto Comprensivo “Ailano – Raviscanina” diretto dalla Preside Bernarda De Girolamo, con la sede dell’Istituto in Ailano, e con il Patrocinio del Comune retto dal Sindaco Vincenzo  Lanzone,  si è svolta la 7° ed.ne della Fiaccola della Pace. La Fiaccola della Pace è stata consegnata dalla Presidente del Movimento per la Pace all’alunno Mario Carlone della Scuola secondaria, già premiato recentemente presso il Giardino e Albero della Pace in Alife in occasione della ricorrenza del giorno della Memoria della Shoah, per il suo impegno di giovanissimo per la Pace. Per l’ennesima volta è stato lanciato e sottoscritto l’appello “Cessate il fuoco” con tutte le Istituzioni presenti, tra cui il giovane rappresentante Mario Carlone e rappresentanti dei genitori per chiedere al govenro di germare la guerra in Ucraina che rischia di estendersi a livello globale e di degenerare in un conflitto atomico. All’indomani della ricorrenza della festa che segnò un passaggio importante per il nostro Paese liberandolo dal nazifascismo, è stato ricordato il 78° anniversario della Liberazione e rinnovata la “Sigla del Patto di Pace” con la delegata della Dirigente scolastica, prof.ssa Giuseppina Covelli, attraverso la quale la Scuola è stata riconfermata “Scuola di Pace” e  contestualmente rinnovata la Sigla anche con il Comune attraverso la firma del Sindaco, con la riconferma di “Città per la Pace”. In occasione della recente “Earth Day- Giornata mondiale della Terra”, è stato inaugurato il “Giardino della Pace” con la posa dei primi sassi di Pace realizzati dagli alunni della scuola, posizionati ai piedi dell’Albero della Pace, che fu messo a dimora durante la prima ed.ne della manifestazione,  ed è stata rimessa inoltre la pietra d’inciampo inaugurata durante la tappa della Fiaccola della Pace avvenuta nel gennaio dell’ anno 2020, nel 75° anniversario della “memoria della Shoah”(si tratta della pietra che fu rubata). Il Sindaco Vincenzo Lanzone nel suo intervento di saluto ha ricordato la festa della Liberazione, il sacrificio dei nostri padri che lottarono per la difesa della Libertà e della Pace ed il dovere di onorarne sempre la memoria. Poi ha espresso un pensiero sulla Pace evidenziando l’importanza di custodirla nel cuore e di coltivarla ogni giorno con le azioni manifestandola con atteggiamenti di amore e di attenzione verso il prossimo. Quindi è seguito un saluto con un pensiero di Pace tratto dagli scritti di Francesco D’Assisi, da parte della consigliera Diana Sbriglia, delegata alla Pubblica Istruzione del Comune.   “Questa è la Scuola di Pace modello Barbiana, a 100 anni dalla nascita di don Lorenzo Milani”, ha ricordato la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio, evidenziando l’importanza di applicare il motto “J Care”, che significa “Io ho cura-mi interessa”, che è  l’esatto opposto del motto “me ne frega”, “e se ho cura- ha proseguito- allora ho il dovere di impegnarmi nel fare la mia parte per migliorare questo mondo.  Non si può vivere in Pace quando ogni giorno ascoltiamo notizie di guerre, sofferenze, naufragi nei mari. Di fronte a quello che accade non possiamo restare fermi a guardare, abbiamo il dovere di scendere in campo e di  fare la nostra parte, perché la Pace si afferma solo quando l’umanità intorno a noi vivrà condizioni di benessere e di stabilità.  La Scuola è vera solo quando costantemente ( e non solo all’occorrenza) educa alla Pace, per questo ringraziamo la scuola di Ailano che ancora una volta ha dimostrato di essere attenta e presente”. La Giornata della Terra ci ricorda infine l’urgenza di impegnarci per la Pace e di fare la nostra parte ogni giorno, perché come adulti abbiamo il dovere di consegnare un futuro vivibile e non impossibile ai nostri ragazzi”. Ha così concluso. Gli alunni, moderati dalle loro insegnanti ( di cui referenti di plesso sono: Tiziana Miele per l’infanzia, Giuseppina Covelli per la primaria e Tina Grillo per la Scuola Secondaria di 1° grado),  hanno declamato bellissimi pensieri sulla Pace, evidenziando l’impegno di essere “Artigiani della Pace”, hanno inoltre realizzato cartelloni sui quali si leggevano frasi sulla Pace e disegni di Pace, Al termine dei loro interventi gli alunni hanno posto ai rami dell’ Albero della Pace dei disegnini sui quali sono state riportate delle frasi sulla Pace, ed ancora, il simbolo di Pace, appoggiato al tronco e, come si annunciava, posto piedi dell’Albero della Pace, sassi da loro colorati, per dare così vita all’aiuola ed al Giardino della Pace. Un’attività educativa che li terrà impegnati anche durante le vacanze estive, affinché possano sentirsi protagonisti, cittadini attivi e responsabili della “Cura” verso la Madre Terra e il Pianeta che ci ospita. Presto presso la scuola verrà anche attivato lo “Sportello per la Pace”, per rendere i nostri giovani sempre più partecipi del significato dell’azione di Pace, Sentinelle e portavoci di istanze presso le Istituzioni ed il territorio. Alle docenti referenti di plesso il Movimento per la Pace infine in segno di ringraziamento per l’impegno profuso, ha consegnato un attestato per il loro impegno di “Docenti per la Pace”; alla delegata della Pubblica Istruzione Diana Sbriglia è stato consegnato un attestato affidandole una “delega per la Pace ( per i rapporti tra Movimento per la Pace, Comune e Scuola)”, ed un attestato di ringraziamento anche ad Antonella Palumbo per il suo impegno di volontaria.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Comunicato Stampa

I comunicati stampa

error: Content is protected !!