Comunicati Stampa

Ailano. #Iorestoacasa: il messaggio di Mario, portavoce dei giovanissimi della “Fiaccola della Pace”

Iorestoacasa: il messaggio di Mario, portavoce dei giovanissimi della “Fiaccola della Pace”

AILANO. In rappresentanza di tutti i giovanissimi delle “Scuole di Pace”, in particolare quelle dell’area matesina, arriva il messaggio di Mario Carlone, giovanissimo della 5°A della Scuola primaria dell’I.C. di Ailano. Si tratta del giovane protagonista dell’ultima tappa della “Fiaccola della Pace” svoltasi lo scorso gennaio ad Ailano nel giorno in cui si ricordava la Memoria della Shoah. Al giovanissimo Mario il Movimento per la Pace, attraverso le mani della Presidente Agnese Ginocchio, affidò l’importante compito di portare la Fiaccola. In questo momento critico che sta attraversando il nostro Paese ed in particolare l’area matesina a causa dell’epidemia da Covid-19, in sintonia con il messaggio lanciato dall’Albero della Pace di Alife “Andrà tutto bene” qualche settimana fa, in rappresentanza di tutti gli Alberi della Pace piantati in provincia durante le tappe della Fiaccola della Pace iniziate dall’anno 2014, il giovanissimo Mario, portabandiera della Fiaccola ha voluto far pervenire il suo video messaggio che culmina con un ringraziamento ai medici che stanno lavorando per debellare il virus ed al proprio Sindaco, con un invito rivolto a tutti nel fare la propria parte restando a casa.

Il messaggio si può ascoltare collegandosi a questo link: 
https://www.facebook.com/fiaccoladellapace3millennio/videos/879091372546288/

Di seguito si riporta il testo del video messaggio:

“Salve a tutti, sono Mario alunno della 5° A della Scuola primaria dell’ Istituto Comprensivo di “Ailano-Raviscanina”, plesso di Ailano. Oggi sono qui perché voglio lanciare anch’io in rappresentanza di tutti i bambini e gli alunni della mia scuola, un messaggio di Pace e di solidarietà. Invito i miei compagni a fare altrettanto nei prossimi giorni.

Facciamoci sentire!

La scuola purtroppo è stata sospesa a causa di questo brutto virus che sta circolando e noi alunni dobbiamo stare a casa per proteggerci, fin quando non passerà il pericolo di contagio. Da casa cerchiamo di svolgere i nostri compiti che ci vengono assegnati dalle nostre maestre via internet.

Ricordo ancora come se fosse stato ieri, l’ultima manifestazione che si svolse nel mio comune, prima che la scuola venisse sospesa,

il passaggio della “Fiaccola della Pace” avvenuto proprio nel giorno in cui si celebrava la memoria della Shoah.

Proprio a me il Movimento per la Pace promotore dell’importante manifestazione, affidò l’incarico di portare in capo al corteo la bellissima “Fiaccola”, simbolo di luce in questo tempo di tenebre e di oscurità.

Non dimentico l’emozione di essere stato il portavoce di questo messaggio di Pace e per questo oggi sono qui.

Nel ricordare quei bellissimi momenti che mi riempiono di gioia e di speranza, voglio invitare tutti i ragazzi come me e gli adulti,

i nostri genitori, le nostre maestre, la nostra amministrazione guidata dal Sindaco Vincenzo Lanzone che tanto si sta prodigando per tutelare la nostra salute, di essere tutti uniti, di mettere da parte polemiche e pettegolezzi e cercare di concentrarci sull’ essenziale, facendo ognuno la propria parte,

che significa portare rispetto verso ciascuno e applicare le norme di sicurezza che ci ha fatto sapere il nostro Governo,

solo così potremo contenere ed allontanare il contagio dalle nostre belle terre del Matese.

Spero che tutto ciò possa terminare quanto prima e ritornare felicemente a scuola per abbracciare i miei compagni.

Spero di tornare presto a giocare per strada e di andare a salutare l’ “Albero della Pace” che abbiamo anche ad Ailano.

Prometto che non appena questa crisi terminerà, la prima cosa che farò sarà quella di andare a ringraziare il nostro “Albero della Pace” perché ci ha protetti, ha protetto le nostre comunità matesine.

Invito tutti a fare la stessa cosa ed invito ancora ad aver cura e rispetto del nostro “simbolo di Pace” che per noi tutti bambini, piccoli e grandi, rappresenta una garanzia e una protezione per la nostra Comunità.

A lui voglio affidare le mie speranze, i miei sogni, ed affidare tutte quelle persone che in questo momento stanno soffrendo a causa della dipartita dei loco cari colpiti da questo virus, ma ancora gli voglio affidare tutti i malati colpiti da questo virus ed infine voglio chiedergli di proteggere tutto il personale sanitario e i volontari che operano nella Protezione civile,

i medici, gli infermieri di tutta la nostra nazione, che stanno dando una grande prova di umanità e di servizio nell’ esporsi di persona rischiando la loro vita. Un ringraziamento anche alle Forze dell’Ordine che sorvegliano nei nostri territori per assicurarci protezione.

Mando questo messaggio proprio in un giorno particolare, l’ entrata della primavera, la bella stagione dove la Natura si risveglia per riempirci di colori e di vita. Il 21 Marzo coincide anche con la 25a Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie.

“Chi ha dato la vita per difendere la verità e la giustizia non morirà mai, le loro idee cammineranno sulle nostre gambe….”

Carissimi sono certo che “Andrà tutto bene”, dopo la tempesta sorgerà l’Arcobaleno della Speranza e sul mondo tornerà la Pace.

Impegniamoci su questo percorso tutti insieme a realizzarla sin da questo momento,

perché la Primavera torni a fiorire con il suo carico di colori e di speranza,

per noi tutti bambini in particolare, a cui è affidato il futuro di questo mondo.

Grazie per l’attenzione e Ciao!

#iorestoacasa” 

Mario Carlone 5°A scuola Primaria Ailano

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.