Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Airola. Concorso Musicale “Città di Airola”, premiata la cantante casertana Valeria Longo

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

AIROLA (BN). Ottime notizie per la musica casertana nella prima giornata della nona edizione del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall’Accademia Musicale “Mille e una nota”, in programma al Teatro Comunale di Airola (Benevento) da domenica 21 fino a domenica 28 maggio.

La Giuria della sezione Musica Jazz – Musica Leggera ha infatti celebrato il trionfo della giovanissima cantante casertana Valeria Longo (classe 1986), cui è stato attribuito il massimo dei voti (100/100), il primo premio assoluto di categoria (la D, per musicisti senza limiti d’età) e una borsa di studio. A garantire il successo alla trentunenne voce jazz campana è stata un’eccellente interpretazione del noto standard jazz Take the A Train, composto da Billy Strayhorn su testi di Joya Sherrill nel 1944 e portato al successo dalla straordinaria versione di Ella Fitzgerald.

L’interprete di Terra di Lavoro ha convinto una prestigiosa Commissione, presieduta dal M° Enzo Campagnoli, percussionista, oboista, arrangiatore, insegnante di canto ad Amici di Maria de Filippi (dal 2013) e direttore d’orchestra al Festival di Sanremo (2016 e 2017). A coadiuvare Campagnoli, oltre al direttore artistico Anna Izzo, il vocal coach Marco Vito, stretto collaboratore di Riccardo Cocciante, la cantautrice Milena Setola e il logopedista Emanuele D’Onofrio.

Pioggia di premi alla musica casertana nella categoria B, riservata a musicisti di massimo 16 anni. La giuria ha infatti insignito del primo posto (98/100) il pianista Mario Piombino (classe 2004), in gara con Comptine d’un autre été dalla colonna sonora de Le fabuleux destin d’Amélie Poulain (2001) e Nuvole bianche (2004) di Ludovico Einaudi. Secondo posto per Antonio Santoro (quasi sedicenne) che ha eseguito due brani di pianoforte moderno: Sofia (2016) di Alvaro Soler e Despacito (2017) di Luis Fonsi. Terzo gradino del podio per la pianista Valentina Aymara (classe 2003), che si è misurata con We Are The Champions (1977) dei Queen e Hall of Fame (2012) di The Script.

 

Numerosi altri musicisti provenienti da Caserta e provincia si esibiranno nei prossimi giorni nelle varie sezioni.

 

Il Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, infatti,  si articola nelle sezioni Solisti, Juniores, Musica da Camera – Arpa, Canto Lirico, Musica Jazz-Musica Leggera, Scuole Medie e Licei ad Indirizzo Musicali, Scuole Medie non Statali, oltre al prestigioso Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”. Per i vincitori delle varie categorie e i vincitori assoluti del Concorso sono previsti premi per un totale di 10mila euro.

La competizione musicale ha ottenuto per l’edizione 2017 circa milleduecento iscritti, provenienti da tutta Italia (compresa la prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale di Imola) e da Russia, Giappone, Corea del Sud, Cina, Hong Kong, Germania e Georgia, grazie al prestigio delle Commissioni giudicanti che annoverano nomi di assoluto rilievo nel panorama mondiale della musica classica (Daniele Petralia, Alexandra Oikonomou, Giuseppe Devastato, Raffaele Desiderio) e leggera (Enzo Campagnoli). Nel corso delle otto edizioni precedenti, il “Città di Airola”, ideato, fondato e diretto da Anna Izzo, ha distribuito circa 70mila euro in premi e borse di studio e ha portato nel cuore della Valle Caudina circa 4500 concorrenti e oltre 20mila presenze complessive nei giorni di esibizione.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close