• Dom. Ott 17th, 2021

Alife. Il Movimento per la Pace chiede la cancellazione della zona ASI Matese

DiThomas Scalera

Gen 19, 2016

GenerAlife
ALIFE. Il Movimento per la Pace chiede la cancellazione della zona ASI Matese. Ecco la richiesta del Presidente Agnese Ginocchio.
La seguente richiesta è stata protocollata al Comune di Alife in data lunedì 18 Gennaio 2016
Associazione di Volontariato O.N.L.U.S. “Movimento Ambasciatori per la Pace del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio”
Associazione di Volontariato Onlus della Provincia di Caserta, Regione Campania-Italy.
Riconosciuta dalla Regione Campania ed iscritta all’Albo Regionale delle Associazioni di Volontariato.
C.F. 91010790615
E-mail [email protected]
sito http://movimentopaceambasciatori.blogspot.com
 
Preg.mo Sig. Sindaco del Comune di Alife
Dott. Giuseppe AVECONE
SEDE
Oggetto: Area ASI Alife/Matese: richiesta di cancellazione.
Gent.mo Sig. Sindaco,
Il verbale della Commissione Ambiente del Comune di Alife, in data 20 Ottobre 2015, ha evidenziato che la eventuale realizzazione del biodigestore proposto in zona ASI, andrebbe contro la disciplina di tutela dei beni paesaggistici del territorio.
Come segnala la Commissione: “La città di Alife ed il suo territorio rientrano tra le aree oggetto di tutela ai sensi del P.T.R. Piano Territoriale Regionale L.R. n. 13 del 13.10.2008, che definisce le sette tipologie di oggetti di tutela nelle strutture storico-archeologiche: siti archeologici, centuriazioni (Divisione di terreni destinati alle assegnazioni nell’antica Roma), rete stradale d’epoca romana, rete stradale storica, centri e agglomerati storici, beni storico-architettonici extraurbani e beni paesaggistici d’insieme”.
Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Territorio, Sovrintendenza di Caserta, ha legittimato il parere della Commissione, escludendo di fatto qualunque avanzamento nelle procedure autorizzative dell’eco-mostro. Infatti ai sensi del DM del 28/3/1985 l’intero territorio di Alife è soggetto al vincolo paesaggistico.
In virtù di questo importante risultato ottenuto, e in vista di quanto già portato alla luce dalle relazioni tecnico scientifiche di Ingegneri ricercatori in materia di impianti a combustione, tra i quali l’Ing. Vincenzo Caprioli e di scienziati di fama mondiale quali la Dott.ssa Antonietta Gatti ed il Dott. Stefano Montanari, che il nostro Ente ha avuto l’onore di ospitare nell’ambito di alcune conferenze sul tema svolte presso l’Aula consiliare del Comune di Alife, e per salvaguardare in futuro il nostro amato territorio, come la salute dei nostri figli,
il Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio di questa provincia, con sede in Alife,
le Chiede
di voler proporre in Consiglio Comunale
LA CANCELLAZIONE DELLA ZONA ASI dallo strumento urbanistico della città di Alife.
In questo modo saremo già protetti in anticipo se qualche altra azienda volesse proporre impianti inquinanti o discariche, approfittando dell’area ASI.
Considerato inoltre che il ns. Comune paga un canone annuo di decine di migliaia di Euro per aderire al consorzio ASI, la cancellazione proposta ridurrebbe l’esborso di soldi pubblici (nostri).
Grazie e Distinti Saluti
Alife(CE), 18.1.2016
La Presidente Agnese Ginocchio
12573667_731166063650724_8902882422857232724_n

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru