• Sab. Ott 23rd, 2021

Alife. Questione rifiuti, domani rientreranno in servizio con la nuova società i 7 dipendenti comunali addetti alla raccolta

DiThomas Scalera

Gen 25, 2017


ALIFE. Da martedì scorso il Comune di Alife si è trovato a dover affrontare una improvvisa, quanto antipatica, emergenza rifiuti. L’impresa che gestiva il servizio, il giorno 17 gennaio (giorno anche di mercato settimanale) non ha effettuato la raccolta, lasciando il paese con i rifiuti fuori le case e per le strade. Nella stessa giornata, in tarda serata, si è provveduto ad affidare ad una nuova impresa il servizio di raccolta mediante Ordinanza Sindacale: per motivi organizzativi è saltata anche la raccolta di umido e vetro di mercoledì 18. Il tutto è avvenuto tenendo informati Carabinieri e Prefettura di Caserta.
“Nei giorni successivi, con pochi mezzi e poco personale, abbiamo tentato di recuperare quanto possibile, ripulendo i centri principali, le attività commerciali ed alternandoci nelle zone periferiche. La raccolta continuerà con qualche piccola difficoltà fino al 31 gennaio”. Tiene a precisare Gianfranco Di Caprio, assessore con delega all’ecologia e ambiente.
Nel frattempo, però, si è giunti ad un punto di svolta:
la Giunta Comunale ha approvato il nuovo piano di raccolta differenziata e l’Ufficio Ambiente ha predisposto le determine a contrarre per inviare il progetto alla Stazione Unica Appaltante ed avviare la gare per due anni di servizio; è stato affidato il servizio di raccolta per il mese di febbraio e, previo confronto con la Prefettura, si potrà agire in proroga per garantire un’attività essenziale fino allo svolgimento della gara; nel mese di febbraio, in accordo con la nuova ditta, si procederà ad una raccolta straordinaria di ingombranti e si provvederà a ripulire micro-discariche sul territorio comunale con appositi mezzi; dunque da marzo si ripartirà con una nuova raccolta, con un nuovo calendario. Di questo, però, se ne parlerà in un’assemblea pubblica e sarà fatta una campagna di informazione e sensibilizzazione.
A questo punto, però, è doveroso fare alcune precisazioni su quanto scritto in questi giorni.
1. L’impresa selezionata è un’associazione temporanea di imprese tra la TLZ di Ailano e la SELE-NOL, con sede operativa a Battipaglia ed entrambe sono iscritte alle “White List” delle rispettive Prefetture contro le infiltrazioni mafiose.
2. I dipendenti “licenziati” dalla scelta del Comune oggi, 25 gennaio, saranno assunti grazie al passaggio di cantiere (previsto e garantito per legge) firmato ieri pomeriggio in Aula Consiliare e domani mattina, 26 gennaio, rientreranno in servizio.
“Abbiamo scelto di rispondere a cose fatte perché mentre i professionisti della parola e gli scienziati della polemica scrivevano, noi eravamo impegnati a fronteggiare in prima persona l’emergenza. E voi cittadini lo avete visto!”, ha sottolineato il sindaco Salvatore Cirioli.
Ci sono e ci saranno ancora per qualche giorno criticità ma si andranno progressivamente a risolvere sia grazie al rientro degli operatori comunali, sia grazie all’arrivo progressivo dei nuovi mezzi dedicati esclusivamente ad Alife.
“Nel frattempo vi ringraziamo per aver collaborato, fatto segnalazioni e, soprattutto, aver compreso la difficoltà del momento. Sicuramente ci sta anche il malcontento e la polemica ma l’importante è sempre essere costruttivi. Infine, un grazie di cuore a tutti i ragazzi che si stanno mettendo a disposizione per darci una mano: il lavoro fatto è stato straordinario anche a fronte di retribuzioni non eccezionali. Sperando che questo sia da esempio per tutti”. Ha concluso l’assessore Di Caprio.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru