• Mer. Feb 8th, 2023

Spaccio di droga nel centro di Alife

ALIFE. I carabinieri di Piedimonte Matese, a conclusione di una articolata attività investigativa, coordinata e diretta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale sammaritano. Due persone sono state sottoposte alla custodia in carcere ed una all’obbligo di presentazione alla P.G.. Tutti gli indagati sono ritenuti responsabili di cessione di sostanze stupefacenti in concorso tra loro.

L’attività investigativa, avviata nel mese di maggio 2021, ha consentito di individuare una fiorente attività di spaccio di stupefacenti condotta da una coppia di conviventi operanti principalmente nel centro di Alife, di individuare i loro canali di approvvigionamento della droga (cocaina e crack) a Caivano, di stabilire il ruolo del fiancheggiatore e di acquisire gravi elementi indizianti per documentare le singole cessioni delle sostanze. Nel corso delle attività sono stati eseguiti sequestri di stupefacente documentando, con le attività di osservazione e controllo, come la coppia ricevesse presso l’abitazione numerosi acquirenti che si rifornivano di cocaina e crack pagando 25/30 euro per ciascuna dose. Per alcuni degli acquirenti sono stati acquisiti inconfutabili elementi per contestare cessioni giornaliere ripetute, per complessivi 1500 episodi di spaccio: alcuni di loro si recavano presso l’abitazione per acquistare le dosi con frequenza di due/tre volte alla settimana. Gli arrestati sono stati tradotti presso gli istituti penitenziari di Pozzuoli e di Napoli Poggioreale, dove uno di loro si trovava già ristretto per altro procedimento riguardante analoghe attività delittuose.

Print Friendly, PDF & Email
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale