alimentazioneNews

Alimentazione ai tempi del corona virus. I consigli dei nutrizionisti

La pandemia da Covid 19 ha cambiato notevolmente le nostre abitudini di vita. In un momento così delicato per la nostra salute, ovviamente, va posta molta attenzione all’aspetto nutrizionale. L’A.I. Nut, associazione italiana nutrizionisti, ha dispensato piccoli consigli dal punto di vista alimentare per affrontare questo periodo particolare.

Una buona alimentazione è sicuramente un ottimo alleato per alzare le nostre difese immunitarie ed essere, per quanto possibile, meno esposti al rischio di contrarre il virus. E anche se nessuna dieta ci protegge dal corona virus è importante seguire piccolo accorgimenti.
La dieta mediterranea resta, anche in questo periodo, la più gettonata. Alimentarsi dividendo la giornata in 5 pasti, 3 importanti e 2 spuntini, mettere al primo posto cereali, frutta e verdura e bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno sono i presupposti principali per quest’ultima.

Facendo attenzione a non eccedere con zuccheri e carboidrati. Il consiglio dei nutrizionisti è diretto soprattutto a chi si trova in quarantena, poiché dovendo stare piuttosto fermi non si può esagerare con questi ultimi, non avendo poi modo di smaltirli.

Dunque occorre, se possibile, dedicare più tempo alla preparazione dei pasti, in modo da mangiare cibi freschi e ben preparati, idratarsi costantemente e cercare di svolgere attività sportiva anche da casa. Tutto questo può, certamente, migliorare la qualità di vita di questo periodo e contrastare quantomeno, il virus.
Fondamentale è, anche, l’assunzione di vitamina C. E D che si sono dimostrate un buon alleato per la salute. Non a caso, nelle cure prescritte dai nostri medici contro forme lievi di covid 19 ci sono sempre integratori vitaminici.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Comments are closed.