News

Allattamento al seno o latte artificiale. I consigli dell’OMS sui marchi migliori

L’Organizzazione mondiale della sanità riconosce l’allattamento esclusivo al seno come migliore nutrizione per il neonato. I benefici del latte materno sono numerosi, previene moltissime malattie e fornisce tutti gli anticorpi necessari al bambino per prepararsi alla vita. L’OMS raccomanda, infatti, l’allattamento esclusivo fino al 6 mese di vita e che il latte materno rimanga comunque la scelta prioritaria anche dopo lo svezzamento, che vada, dunque a completare l’alimentazione fino ai due anni di vita e se mamma e bambino lo desiderano anche dopo. Purtroppo, però, in molti casi, non è possibile godere di questo beneficio. Il motivo fondamentale è quasi sempre, un attaccamento errato al seno, un riflesso di suzione moderato da parte del neonato stesso, oppure una scarsa produzione di latte. Fatto sta che purtroppo, sempre più spesso, le donne non riescono ad allattare e bisogna ricorrere al latte in formula. I patti artificiali, per quanto, tutti super controllati, sicuri, arricchiti delle componenti vitaminiche necessarie, hanno un grosso deficit, gli oli vegetali. Abbiamo cercato, dunque, di stilare una classifica dei latti migliori, quelli più facilmente digeribili e meno ricchi di oli vegetali come palma, colza e girasole, risultati dannosi per la salute.
I latti che risultano più digeribili nei primi mesi di vita sono nell’ordine:
Nidina Optipro, Nestlé
Aptamil 2 proseguimento
Humana 1 latte nature care
Plasmano nutri 1
Neolatte 2
Ovviamente tutte le formule devono soddisfare, per legge, tutti i requisiti dell’OMS e i produttori devono comunicare all’ente la possibilità di commercializzare una nuova formula, che potrà o meno essere approvata. Bisogna pur considerare che oggi i genitori prestano molta attenzione all’alimentazione dei propri figli fin dal primo anno di vita , evitando quanto più possibile l’esposizione a conservanti e additivi, dunque il lavoro delle aziende produttrici diventa sempre più difficile.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Rispondi