• Mer. Ott 27th, 2021

Alvignano. Acquistano capi bufalini con un assegno contraffatto: deferite due uomini

DiThomas Scalera

Ott 9, 2015

carabinieri

ALVIGNANO. In questi ultimi giorni, nell’ambito di coordinati servizi di controllo del territorio eseguiti dai Reparti di questo Comando, finalizzati a contrastare attività illecite e reati contro la persona ed il patrimonio, i militari della Stazione di San Gregorio Matese hanno proposto 2 fogli di via obbligatori nei confronti di 2 pluripregiudicati per reati in materia di stupefacenti, armi e contro il patrimonio, residenti rispettivamente ad Alife e Piedimonte Matese. Questi ultimi si aggiravano nei pressi di alcune attività commerciali senza avere alcun interesse e senza fornire alcun valido motivo circa la loro presenza in loco, fermati venivano, tra l’altro, anche sanzionati perché sorpresi alla guida di un veicolo sprovvisto della prescritta copertura assicurativa. Il sospetto dei militari è che i due pregiudicati fossero in zona proprio con l’intenzione di organizzare qualche “colpo” ai danni di attività commerciali o più probabilmente in qualche abitazione.
I militari della Stazione di Alvignano, a seguito di attività d’indagine, deferivano all’A.G. C.S. 39enne di Piedimonte Matese e M.M. 21enne di Marzano Appio per i reati di truffa aggravata in concorso. Questi ultimi nel maggio 2015, in concorso con altre persone, ordinavano una truffa ai danni di una azienda zootecnica del posto saldando l’acquisto di capi bufalini con un assegno non esigibile perché risultato contraffatto. A Capriati a Volturno il 24enne I.G., pluripregiudicato domiciliato sul posto, veniva sottoposto a provvedimento e tutela della sicurezza pubblica emesso dalla Questura di Caserta. Il provvedimento, connesso a violazioni per detenzione di sostanze stupefacenti, prevede il divieto di allontanarsi dal Comune di residenza, l’obbligo di rientro nella propria abitazione entro le ore 21,00 senza poterne uscirne prima delle 06,00, nonché dal divieto di condurre veicoli a motore.
Sempre i militari della Stazione di Capriati a Volturno, coadiuvati dai militari del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro di Caserta, sanzionavo un’impresa edile di San Cipriano d’Aversa intenta ad eseguire lavori di ristrutturazione di uno stabile, sito in quel comune, con un gruppo di 4 operai, uno dei quali risultava sprovvisto della documentazione attestante la regolarità di assunzione. La sanzione per l’impresa è stata di 1.500 euro. I Militari della Stazione di Ailano, durante predisposto servizio di controllo alla circolazione stradale, in località Quattroventi comune di Raviscanina, sanzionavano 2 conducenti per guida con documenti scaduti di validità. Questi ultimi sono stati ritirati e trasmessi all’Ufficio Territoriale del Governo di Caserta.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru