• Mer. Ott 20th, 2021

Alvignano. Il consigliere Romano: "Collaborare con il sindaco per il bene del paese"

DiThomas Scalera

Feb 8, 2016
Sergio Romano
Sergio Romano

ALVIGNANO. “Noto con stupore che ad Alvignano l ‘ arte del criticare, soprattutto in modo astratto è molto diffusa”. Con queste parole inizia il suo intervento il consigliere comunale di Alvignano Sergio Romano che poi continua “Mi preme fare questo comunicato perché qualcuno vuole strumentalizzare di sana pinta una realtà che non esiste nè in cielo e nè in terra. Fare confusione su un mio sostegno alla candidatura di Angelo Di Costanzo a candidato presidente della provincia di Caserta con altro è talmente da stupidi che i ciarlatani che parlano, sarebbe utile per il loro bene che tacessero a vita. In consiglio comunale rivesto il ruolo della minoranza e unitamente al consigliere comunale Rodolfo Valentino svolgiamo semplicemente il nostro ruolo. Poi se i soliti noti vorrebbero che le loro frustrazioni personali contro il sindaco o qualche amministratore di maggioranza gliele togliessi io ha sbagliato di grosso C ‘ ho sempre messo la faccia in tutto quello che ho fatto e ogni cosa l ‘ ho sempre denunciata pubblicamente e non solo. Sarei curioso di confrontarmi, anche pubblicamente con questi pseudo – politici che si fanno vedere e sentire sempre quasi a scadenza elettorale manco se nessuno li conoscesse. Casomai gli stessi che criticavano il mio modus operandi di opposizione ferrea sono gli stessi che criticano la mia sempre opposizione improntata più sull ‘ azione amministrativa che giornalistica. È vero il vecchio detto dice : la volpe quando non arriva all ‘ uva dice che l ‘ uva non è buona. Eclatante è che un noto esponente politico alvignanese qualche giorno fa mi dice che io avessi contributo all ‘ aumento delle tasse comunali. Ho risposto al noto professionista politico nonché dottore se avesse letto le delibere consiliari e avesse capito l ‘ andamento del voto. La risposta? No, non le aveva lette me sentiva la gente del paese che dicesse che le tasse sono aumentate e che anch’io, in qualità di consigliere comunale di minoranza non ho fatto nulla. Ho fatto presente all ‘ illustre noto politico e professionista che ho sentito dire che presso lo studio prescrive ricette di viagra al posto del diabete. Ma dove vogliamo andare se il livello politico culturale è questo. Dio mio esiste un albo pretorio e informarsi e semplice e non costa nulla e al posto di utilizzare questo becero modo di fare che contribuissero fattivamente alla società e non dicessero fesserie perché poi sul faccia a faccia abbassano tono e non solo. Anche un altro noto politico degli anni 80 molto probabilmente in accordo con il noto professionista mi ha detto la stessa storielle e ha incassato una risposta tecnica che lo ha azzittito completamente. Dico io, la mia azione è cristallina, alla luce del giorno senza se e senza ma, allora che ci mettessero tutti la faccia e senza ipocrisia alla luce del giorno mettersi in discussione. Chiacchierare è semplicissimo, agire un bel pò di meno. Se qualcuno crede che io stia non rispettando il mio ruolo sbaglia di grosso e se ne accorgerà al tempo giusto. Collaborare laddove è possibile con il sindaco l ‘ ho sempre detto pubblicamente che è opportuno e necessario per migliorare Alvignano e certamente il quinquennio amministrativo 2012 /2017 nel bene e nel male la maggioranza è sempre la stessa ed io e Valentino rappresentiamo la minoranza, poi se a qualcuno non sta bene, ci dispiace ma non ci interessa. Poco più di un anno e si andrà al voto e staremo a vedere cosa accadrà. Sinceramente sono sereno e tranquillo e il mio auspicio è di trovare uomini e donne che vogliono mettersi in discussione per fare e no chiacchierare, per i ciarlatani Alvignano li conosce bene e soprattutto conosce i loro nomi e cognomi”.
Il consigliere Sergio Romano
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru