Comunicati StampaNews

Amianto, i sindacati: “Rifinanziare contributo una tantum”

Si chiede l’intervento concreto in favore degli esposti

Appello ai parlamentari campani

NAPOLI – Prorogare, all’interno della Legge di Bilancio 2020 il contributo “una tantum” a favore dei malati – non professionali o ambientali – di mesotelioma pleurico derivante da esposizione all’amianto, la cui cessazione è prevista alla fine dell’anno.

È questo l’appello rivolto a parlamentari e senatori campani dai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Campania – Nicola Ricci, Doriana Buonavita e Giovanni Sgambati – e i responsabili delle associazioni dei familiari vittime dell’amianto “Mai più amianto” e Auser Flegreo – Giovanni Sannino Mimmo Granato – affinché nell’ambito della discussione sulla prossima manovra finanziaria dello Stato, vengano presentati emendamenti utili al rifinanziamento della misura, in scadenza al 31 dicembre prossimo.

“La regione Campania – spiegano sindacati e associazioni in una lettera aperta indirizzata al parlamentari campani – presenta una situazione grave e che riguarda migliaia di lavoratori e loro familiari esposti all’amianto. Con circa 4mila siti (fonte rapporto “Liberi dall’amianto” di Legambiente 2018) siamo una fra le Regioni a più alta incidenza di malattie legate all’amianto.

L’emergenza pandemica in atto sta travolgendo tutte le iniziative sanitarie, di sorveglianza sanitaria, di bonifica e di risanamento territoriale previste e programmate, nonostante fossero ancorate ad un piano regionale Amianto approvato nel 2001 e oggetto di vari interventi di modifica, l’ultima del 2019 con l’adozione della delibera di Giunta Regionale numero 685,

di cui chiediamo l’attuazione e l’adeguamento ai tempi. Cgil, Cisl e Uil Campania hanno già presentato nel corso degli anni le loro proposte di merito e che ribadiamo ulteriormente in un documento che presenteremo all’attenzione del Governo Regionale”.

Per i tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Campania e i referenti di “Mai più amianto” e “Auser Flegreo” “è importante il ruolo che vorrete svolgere nella vostra attività parlamentare in sede di approvazione di Bilancio a sostegno della nostra proposta affinché – è l’auspicio – sia introdotta nel bilancio una norma che garantisca continuità della prestazione a favore delle vittime non professionali per il prossimo triennio.

In caso contrario – avvertono – sarà cancellata una prestazione di alto valore sociale e di concreta solidarietà negando di fatto il riconoscimento di diritto alla salute in capo alle persone malate.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.