• Lun. Ott 18th, 2021

Anzio/Casagiove. “Ferrari Awards”, premiato il regista Angelo Antonucci

DiThomas Scalera

Mar 28, 2017

ANZIO/CASAGIOVE. Il regista cinematografico casagiovese Angelo Antonucci torna nuovamente alla ribalta con un nuovo premio conquistato in questo fine settimana. Il regista è stato premiato domenica 26 Marzo durante la terza edizione dei “Ferrari Awards” di Anzio all’interno del nono raduno Ferrari del Club italiano Passione Rossa capitanato dal campione sportivo Fabio Barone, detentore dei Record Mondiali di Velocità sulla Transfagarasan e sulla Tianmen Montain Road. Angelo Antonucci grazie all’amore per il cinema porta a casa questo nuovo premio. Il regista ai nostri microfoni ha dichiarato questo concetto molto fondamentale: “Il cinema continua a dimostrare di voler scavare nella realtà, andare alla ricerca della verità senza perdere mai la volontà di indignarsi di fronte alla realtà. Fortunatamente tanti giovani autori stanno continuando a precorrere questa strada».” ” Premi importanti come il Ferrari Awards possono essere un supporto – sottolinea Antonucci – ed un aiuto molto importante per il cinema, laddove il cinema e la cultura non sono messe solo in disparte, ma i protagonisti della cultura sono considerati parassiti da mandare in casa. Trovare invece ad Anzio in questa bella manifestazione questo clima di fiducia e di interesse nei confronti del cinema, ci è di grande aiuto.” Il raduno ha riscosso un grande successo ed ha acceso per un giorno i riflettori sulla graziosa cittadina neroniana, ed il merito va soprattutto ad un volitivo imprenditore, Mauro Boccuccia, amante dei motori e del buon cibo, che di questo tipo di avvenimenti e’ un vero appassionato. Da anni si prodiga ad organizzare questa manifestazione, ed il pubblico ne apprezza anno dopo anno, in maniera crescente, il risultato. IL cinema per il nostro regista concittadino casagiovese deve essere la fonte primaria di ispirazione, deve narrare con il cuore sentimenti ma soprattutto cambiamenti umani senza mai cadere con licenziosità nel banale. La passione per lo studio della realtà, aiuta Antonucci a comprendere in maniera significativa lo studio delle opere cinematografiche, ma soprattutto ad evidenziare con progressività, senza mai essere licenziosi i criteri umani che oggi sono la dinamica di ogni collettività sociale. Ricordiamo agli amministratori cittadini che il nuovo premio ad Angelo Antonucci, rappresenta l’impegno e le azioni di chi oggi contribuisce in prima persona alla crescita politica, economica, sociale, culturale ed artistica dell’immagine cittadina di Casagiove . La figura di primo piano del regista si inserisce nel panorama nazionale, il regista cinematografico casagiovese ha assunto in maniera straordinaria con il lavoro un valore altissimo di qualità artistica per la sua arte, il suo impegno va anche ricordato per aver messo in evidenza le problematiche della cultura giovanile, ricordiamo il film “Camminando nel cielo” film che ha suscitato momenti di fantastica emozione alla presentazione avvenuta al “Giffoni Experience 2015”. Angelo Antonucci rappresenta una eccellenza artistica da tutelare, a lui oggi la città di Casagiove deve dire grazie. Noi di V-news.it vorremmo lanciare un monito agli amministratori cittadini di Casagiove. Oggi è bello sapere che esiste una valida importante eccellenza di Casagiove che sta portando in alto l’immagine positiva della città di città, non possiamo far morire con mediocrità l’importanza di Angelo Antonucci, questo regista merita un caloroso grazie per il suo impegno. Tornado alla manifestazione ricordiamo i premiati alla rassegna di Anzio: Per la categoria spettacolo hanno ritirato il premio: Demetra Hampton, Antonio Zequila , Francesca Rettondini, Angelo Antonucci, regista. Per la categoria informazione: Lucilla Quaglia, Dario Cirrincione e Dundar Kesapli. Per la categoria moda: Carlo Alberto Terranova.
Per la categoria musica Franco Micalizzi; per la categoria sport Francesco d’Aniello e Antonella Lizza; per la categoria arte Valerio Capoccia e Gino di Prospero. Speciali awards di Anzio categoria spettacolo: Costantino Comito, Graziella Terrei e Gianni Testa. Il regista conclude la nostra chiacchierata parlando della Regione Campania, protagonista di tanti suoi film «Spesso parlo di Caserta, dei nostri territori con le sue storie vere e forti. Oggi in quella terra c’è un lungo momento di stanchezza, confusione e melanconia. Pensiamo alle tante battaglie contro la Terra dei Fuochi che non sono più così forti come in passato, anche per colpa di un governo che non aiuta lo sviluppo della Regione. La Campania insomma è matrigna, ma deve tornare ad essere madre». Oggi Antonucci risulta essere un grande estimatore della tradizione e della forza comunicativa che vive sempre nella vocazione artistica del territorio. “Oggi affermiamo che avere Antonucci, come ambasciatore culturale per il cinema, rende significativa la nostra cultura, ma allo stesso tempo assistiamo senza nessun sentimento torbido alla crescita culturale di una comunità e di un intero territorio”. “Il premio assegnato al regista, all’uomo, al cittadino – affermiamo noi della stampa – porterà a valorizzare con progressiva finalità gli anni, ma soprattutto il lavoro cinematografico di Angelo, che con il suo impegno, si è contraddistinto per una continua attività di ricerca che ha dato spazio ad un’attenta e puntuale analisi delle trasformazioni del tessuto sociale dell’area territoriale della Regione Campania portando ad una forte innovativa rivalutazione dei talenti artistici di casa nostra.”

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru