• Lun. Gen 24th, 2022

Arienzo. Il quadrato del coding alla materna di 4 istituti casertani

Prima gara in Italia di robotica e coding per la scuola dell’infanzia

ARIENZO. Il quadrato del coding è una competizione di Robotica educativa rivolta ai bambini di 5 anni; rientra in un progetto didattico in cui i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia acquisiscono, giocando, concetti legati alla robotica e più in generale al coding. Attraverso un percorso costituto da 4 storie a tema,  i bambini si confronteranno in quattro incontri/gare dando vita ad un mini torneo di Robotica che avrà  4 tappe: Maddaloni, San Felice a Cancello, Cancello Scalo ed Arienzo.

L’idea è stata attuata da 4 scuole del territorio che unitesi in rete, hanno favorevolmente accolto la proposta dell’ Ing. Michele Affinito. Si è costituito un gruppo di lavoro il quale si è adoperato per la creazione di storie a tema, dei personaggi che i bimbi interpreteranno, della preparazione dei materiali necessari. Circa 250 i bimbi coinvolti  che saranno presenti ad ogni tappa, per cui è facile immaginare come ad ogni incontro saranno presenti più di 700 persone. L’incontro inaugurale si terrà a Maddaloni; ad ospitare la prima tappa sarà L’I.c. “A.Moro” di Maddaloni, presso il Palazzetto dello Sport. 

È una sfida avvincente, dichiarano all’unisono le Dirigenti, poiché la scuola dell’infanzia è quella meno coinvolta nei processi di innovazione didattica. Questo progetto è un’occasione per validare un percorso didattico inerente il coding e la  robotica, argomenti attuali e trattati con interesse a partire dalle scuole primarie. Mai nessuno aveva ideato e strutturato un percorso per bambini dell’infanzia. Siamo i primi,  affermano orgogliose le Dirigenti dei 4 Istituti coinvolti. 

Per i dettagli operativi e le altre curiosità, vi aspettiamo alla conferenza stampa di Martedì 4 Febbraio alle ore 17.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa