• Ven. Ago 12th, 2022

Arienzo. Presentazione del libro “La gioia nella Croce” del prof. Pietro De Lucia

“La gioia nella Croce”, il libro del prof. Pietro De Lucia

ARIENZO (Caserta) – Dopo gli opportuni preparativi è prossimo l’appuntamento di mercoledì 30 giugno 2021 allorquando dalle ore 19 presso l’Oasi di Santa Maria dell’Accoglienza del Convento dei Frati Cappuccini di Arienzo, in via Cimitero, la presentazione del libro “La gioia nella croce” rappresenta un Viaggio nel pensiero di von Balthasar, edito quest’anno nella Collana “Il respiro dell’anima” da Effatà Editrice (Torino). La partecipazione all’evento è con ingresso gratuito, salvo il rispetto delle indicazioni normative anti diffusione del covid-19.

All’importante evento culturale che segna tangibilmente una ripresa delle manifestazioni del territorio, come simbolo di una ripresa post pandemica, parteciperanno:  il prof. don Edoardo Scognamiglio (Teologo – Filosofo, docente di Teologia dogmatica presso la PFTIM), il Vescovo della Diocesi di Acerra, mons. Antonio Di Donna (Presidente della conferenza episcopale campana) e l’autore, prof. Pietro De Lucia (docente di Cristologia ed Ecumenismo presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Interdiocesano “SS. Apostoli Pietro e Paolo” di Capua e di Teologia dogmatica presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Duns Scoto” di Nola). L’evento sarà moderato dal dott. Antonio Pintauro (Direttore dell’ufficio comunicazione della diocesi di Acerra).

Dato l’argomento della pubblicazione, la location si presta particolarmente, a ciò si aggiunga che si tratta di un luogo (l’Oasi S. Maria dell’Accoglienza) particolarmente amato dagli abitanti della Valle di Suessola e non solo.

La pubblicazione “La gioia nella Croce” del prof. Pietro De Lucia oltre a essere dedicata a mons. Giovanni D’Alise, amico fraterno del prof. De Lucia, è stata passo passo seguita dal prelato nato al Cielo pochi mesi or sono. La forte amicizia tra D’Alise e De Lucia si perde nei decenni passati in funzione non solo di una comune opera di collaborazione presso la Diocesi di Acerra ma in ragione di una storica e salda amicizia.

Gli organizzatori, oltre a conferma l’accesso libero, informano che sarà possibile acquistare anche la copia del libro con relativa eventuale dedica dell’autore per chi desiderasse.

Naturalmente tutta l’organizzazione terrà conto delle prescrizioni antiassembramento nel rispetto delle norme anti covid. Questa sarà solo la prima di diverse presentazioni dell’ultimo lavoro del prof. Pietro De Lucia.

Segue il testo della quarta di Copertina di presentazione dell’opera:

“La gioia è il mistero stesso della vita di Gesù. Nonostante la croce, il Figlio di Dio aveva un cuore che traboccava di vera gioia, un gaudio nascosto faceva vibrare tutta la sua persona. Interrogandosi su questo mistero della vita cristiana, cuore del Vangelo, l’autore si è imbattuto in Hans Urs von Balthasar e nella sua visione particolare della gioia, intesa come passaggio purificatore attraverso l’esperienza della croce, che è esperienza di morte e di vita, di seppellimento e di risurrezione e quindi di immersione nel divino, già ora sperimentabile. In questo senso la gioia ha un carattere paradossale perché mette assieme speranza e sofferenza, passione e amore, attesa e profezia, giustizia e perdono. Ma essa è segno di un’esistenza redenta, liberata dal peccato e dal male attraverso la passione di Cristo e la sua risurrezione nella carne. Ed è in questa luce che la gioia può ritornare nella vita di ogni giorno e riportare l’uomo alla ricerca della vera felicità”.

La gioia nella croce
Viaggio nel pensiero di von Balthasar
Di Pietro De Lucia
Prefazione di Edoardo Scognamiglio
Collana “Il respiro dell’anima”
Edito da Effatà Editrice (Torino)
Copertina flessibile
€ 12,00
ISBN 978-88-6929-608-6

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa