• Gio. Ott 28th, 2021

Arrestato il Presidente della Provincia di Caserta Di Costanzo e il Sindaco di Piedimonte Cappello. Giro di corruzione: i dettagli del blitz di carabinieri e finanza

DiThomas Scalera

Set 13, 2016

angelo-di-costanzo

In mattinata blitz di carabinieri e guardia di finanza in Provincia di Caserta per un scandalo che coinvolge politica e imprenditoria.

Tra gli indagati spicca il nome di Agelo Di Costanzo, Presidente della Provincia di Caserta e Sindaco di Alvignano, Simone Luigi Giannetti suo assessore, il Sindaco di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello, l’ex Sindaco del Comune di Casagiove Elpidio Russo e il Presidente del Consorzio di Bonifico del Sannio Alifano Pietro Andra Cappella. E’ stato inoltre disposto il sequestro di beni per il valore di oltre un milione di euro.

Secondo le indagini sarebbe nata una associazione a delinquere per i reati di corruzione e truffa ai danni di enti pubblici e abuso d’ufficio, tutti a vantaggio della Termoretti S.A.S un colosso imprenditoriale operante in varie regioni. La ditta era riuscita ad aggiudicarsi diversi appalti nei comunidi Alvignano, Piedimonte Matese e Casagiove.

Le autorità hanno applicata misure di custodia cautelare in carcere gli indagati : Imperadore Luigi, Raucci Francesco, Iavazzi Fracensco, Sorbo Luciano, Cappello Vincenzo, Terreri Pietro, Di Costanzo Angelo, Rauso Gaetano, Manca Antonio, Capella Pietro Andrea, Giannetti Simone Luigi, Palermiti Ernesto, Franco Vincenzo Mario.

Misure cautelari degli arresti domiciliari per gli indagati: Tedesco Antonella, Simonetti Giuseppe, Russo Elpidio, Imperatore Giuseppe, Menditto Fabio, D’Onofrio Gennaro, Marra Domenico.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru