campaniaCronacaNews

Arzano. Furti di auto: arrestati due uomini. Ecco come agivano

L’attività investigativa ha permesso di fare luce sul modo con il quale i due ladri rubavano le autovetture

ARZANO (NA). Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della stazione di Trentola Ducenta hanno eseguito un’ordinanza di custodia in carcere per due uomini di 50 e 52 anni, residenti ad Arzano, in provincia di Napoli, accusati di rapina e furto di auto con destrezza.

L’indagine

L’indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord. Dopo diverse denunce è partita l’attività investigativa che ha portato ad individuare i due soggetti che in diverse occasioni hanno sottratto l’auto ad ignari conducenti. Attraverso le telecamere di videosorveglianza, gli investigatori sono riusciti a disegnare il quadro accusatorio.

In che modo agivano

Secondo l’accusa, i due usavano il sistema della cosiddetta tecnica del bullone: in particolare simulando la pedita di un bullone dalla ruota, avvicinavano il conducente dell’auto informandolo del fatto che pochi metri prima aveva perso il bullone. Con questo sistema inducevano il conducente a scendere dall’auto e, approfittando del fatto che il veicolo era ancora in moto, si introducevano nel veicolo e lo portavano via.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.