• Mar. Ago 9th, 2022

Assunzioni all’ASL Caserta: a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina

selective focus photography of red door

In Italia, quando si parla di concorsi pubblici, o in generale di possibili opportunità lavorative, si tende sempre a pensare male. Questo tipo di pre-giudizio è ampiamente diffuso soprattutto nella Provincia di Caserta e nel mezzogiorno in generale. Tale tendenza sembra drogare il cittadino, che non riesce più a fare una sana cernita delle notizie e finisce per essere risucchiato da un orizzonte di puro nichilismo, di assenza di senso, di appiattimento di pensiero.

A pensar male si fa peccato, ma quasi sempre si indovina, asseriva quel gran furbacchione di Andreotti, ed in fin dei conti non aveva tutti i torti: ma, a questo punto, riferiamoci ai fatti concreti.

È di questi giorni, la notizia di ottantadue assunzioni presso l’ASL di Caserta per mansioni amministrative, quelle per intendersi di categoria ‘C’: e fin qui nulla di strano. In effetti non ci sarebbe nulla di strano, se non fosse che si starebbero addensando nuvoloni scuri attorno alla figura dell’ASL, con continue notizie di assunzioni ad personam e di pseudo concorsi truccati (sembrerebbe) con conseguenti ricorsi al TAR.

In questa sede, non ci interessa di indagare i doppi fini, tantomeno  tracciare delle piste di indagine; ciò che interessa, invece, è provare ad unire i vari indizi per tentare un abbozzo di prova,  che non intende essere un’accusa specifica.

Se si spulcia la graduatoria, verificabile direttamente dal sito dell’ASL Caserta, ci si può imbattere in alcuni nomi e cognomi che non sono di certo indifferenti all’interno del dibattito politico Sessano. Ci sarebbe ad esempio un Consigliere comunale, già conosciuto all’interno dell’ambiente sessano per aver ricoperto vari incarichi, che a pochi messi dall’elezione nelle file del PD, che dovrebbe sedere comodamente dietro le scrivanie dell’Azienda Sanitaria con in mano un contratto a tempo indeterminato. Oppure si può raccontare di un altro personaggio, che a pochi mesi dalla sua candidatura, all’interno di una lista facente capo al  politico d’eccezione sessano, che come per magia siederebbe anch’egli con un contratto a tempo indeterminato nelle file dell’Azienda Sanitaria Casertana.

I malpensanti già hanno generato un coacervo di commenti, asserendo alla tipica mancia post-elettorale, segno di quel rapporto Politico-Cittadino paragonabile al connubio Padrone-Servo che ancora naviga in modo indisturbato le Istituzioni politiche.

Chissà se facendo peccato si riesce ad indovinare. Di certo, il sentimento di scoramento di una classe di cittadini, i giovani, che leggendo alcune notizie, si accorgono dell’opacità del loro futuro, già di per se rappresenta una mancanza; un peccato appunto: Ma di tale argomento nessun tribunale se ne occuperà mai.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.