• Mer. Ott 20th, 2021

Attentato a Londra, le testimonianze dei concittadini dell’Alto Casertano presenti ieri

DiThomas Scalera

Mar 23, 2017

Abbiamo voluto ascoltarli, soprattutto per sincerarci delle loro condizioni e per essere certi e tranquilli che fosse tutto a posto, che fossero in salvo.

Questo è stato il mio primo pensiero e quindi ho fatto un giro di telefonate agli abitanti “altocasertani” che so per certo vivano a Londra.

La prima che ho sentito è stata S. F. che mi ha subito tranquillizzato: “Oggi era il mio giorno libero quindi ero a casa, lontana dal luogo affollato dell’incidente. In realtà questa sera ho pensato che avrei potuto essere là, perché è una zona molto frequentata da chi vuol trascorrere in tranquillità un po’ di tempo libero. Per fortuna è andata bene”.

L.P. invece di ci dice: “In realtà passo spesso in quella zona, ma per fortuna, ieri lavoravo altrove. Sto bene e sono tranquillo. La città però, ora è blindata.”

In fine, A. D. “Ero in viaggio per gli USA, per fortuna non c’ero, quella zona la frequento spesso. Sto bene e sono contento che in tanti mi abbiano chiamato.”

Queste le testimonianze dei nostri concittadini che vivono a Londra, testimonianze vive che ci fanno capire ancor di più che queste cose sono vicine a noi più di quanto possiamo immaginare.

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru