Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

“Attentato” contro una sede di Veneto Banca a Montebelluna

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

A volte per qualcuno può sembrare “banale” o addirittura “superficiale” parlare di Banche e di quello che, volontariamente e non, riescono a provocare sia in termini di “favoreggiamenti” che di “drastiche” conseguenze “umane” per chi le crede, nei loro tanti annunci di “investimenti sicuri”. È il caso delle tante lobby massonico-n’dranghetiste-mafio-camorroidi che ne traggono indubbi ed illeciti vantaggi “legali”, ma anche di chi crede realmente e “onestamente” ai loro delegati banditori del cavolo. “Un uomo di 59 anni, gravemente invalido in seguito ad un incidente sul lavoro e che ha perso circa 100 mila euro nell’acquisto di azioni Veneto Banca, ha spinto oggi in retromarcia la sua autovettura contro la porta d’ingresso della sede centrale dell’ex istituto veneto, a Montebelluna. L’uomo, che manifesta in modo pacifico dalla vigilia di Natale, reclama la rifusione del danno, corrispondente all’indennità assicurativa percepita in seguito all’evento che non gli consente di lavorare da una quindicina d’anni.” Questo è quanto riportato puntualmente dall’ansa. Le domande si accumulano e susseguono in modo inesorabile: di cosa parla l’uomo? Perché è arrivato a un gesto così forte? Ormai è chiaro che sono anni in cui le lobby bancarie fanno il bello e il cattivo tempo di una economia da cui dipende l’intero andamento della vita e del benessere sociale. Con le varie “formule” e “operazioni” di una scienza non solo inesatta ma intutile, come l’economia, ci si appresta a continuare a prendere per i fondelli sempre più persone oneste che hanno fiducia negli “apparati” di uno Stato falso, ipocrita e carnefice. Inutile aggiungere la rabbia che a qualsiasi cittadino di un Non-Stato chiamato Italia sale in seguito a tali atti stremi. Ovviamente non per il gesto in sé, ma per la motivazione che ha spinto l’uomo ad agire in tal modo. Purtroppo la vergogna non appartiene a certa gente. La merda spesso è assuefatta dalla sua stessa puzza, che scambia per odore.

Consob e Bankitalia: tra i due litiganti … il popolo subisce, sempre

La morte di Umberto Eco

 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close