• Gio. Ott 28th, 2021

Attivisti occupano sede Provincia di Caserta: ecco cosa sta succedendo

DiThomas Scalera

Apr 4, 2017

Dopo l’incontro con il Presidente della Provincia di Caserta Silvio Lavornia, una cinquantina di attivisti hanno occupato intorno alle 14 la sede della Provincia di Caserta. Gli attivisti fanno capo alla Rete Informale dei Genitori delle Scuole Casertane e ai lavoratori legati all’ente provinciale. Il nodo centrale è quello del dissesto finanziario della Provincia, da tempo sotto i riflettori della Rete Informale e degli studenti in lotta.
Il movimento ha dichiarato di voler dare un segnale forte al Governo centrale, chiedendo il famoso Decreto salva province che consentirebbe alla Provincia di Caserta di salvarsi dal dissesto. Nei giorni scorsi lo stesso Presidente Silvio Lavornia ha dichiarato che il Governo ha abbandonato Terra di Lavoro e ha chiesto un intervento concretoda parte della classe politica nazionale.
Se entro il 19 aprile il Governo non interverrà per risolvere la situazione, la Provincia di Caserta non potrà più svolgere le proprie funzioni. A rischio quindi sono gli stipendi dei dipendenti ma l’aspetto critico è il futuro delle scuole che dipendono dalla Provincia.
L’occupazione simbolica è terminata attorno alle ore 18 e gli attivisti hanno dichiarato di proseguire la mobilitazione nei prossimi giorni. Domani mattina a Caserta è previsto un nuovo incontro.

Uno dei momenti dell’occupazione della sede della Provincia di Caserta.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru