• Mer. Ott 20th, 2021

Avella. Rapinò un minimarket della zona: arrestato pregiudicato 35enne

DiThomas Scalera

Feb 19, 2016

news65102
AVELLA. I Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, un pregiudicato 35enne di Avella, resosi responsabile di tentata rapina nei confronti di un negozio di alimentari della zona, perpetrata lo scorso mese di novembre.
In particolare, i militari della Stazione di Avella, al termine di una meticolose indagini, sono riusciti ad individuare un pregiudicato che, unitamente altri due complici, si era reso responsabile di una rapina ai danni di un minimarket della zona. Nello specifico, in prossimità dell’orario serale di chiusura, tre malviventi assaltavano il negozio e, mentre uno di essi rimaneva all’esterno, gli altri due rapinatori, armati rispettivamente di una pistola e di un coltello, nel tentativo di asportare dal registratore di cassa il ricavato della giornata, ingaggiavano una colluttazione con i due titolari dell’esercizio commerciale, che si opponevano all’azione criminale. Nel corso del tafferuglio, una delle vittime veniva colpita alla testa con il calciolo della pistola e l’altra, sempre alla testa, ma con l’impugnatura del coltello. La reazione dei due commercianti, determinava la fuga dei malviventi.
A seguito dell’attività investigativa sviluppata dai Carabinieri della Stazione di Avella, l’Autorità Giudiziaria emetteva apposita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di uno dei soggetti che, rintracciato, è stato associato presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.
Durante la perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione del medesimo pregiudicato è stata rinvenuta una pistola scacciacani modificata, con all’interno caricatore contenente alcune cartucce a salve, presumibilmente utilizzata per la rapina.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru