Comunicati Stampa

Avellino. I giovani di oggi, nel romanzo "Iulia Capuleti: L'alba delle emozioni" di Antonella Bruno

AVELLINO. È stato presentato sabato scorso, presso il Circolo della Stampa di Avellino,

il romanzo “Iulia Capuleti: L’alba delle emozioni” di Antonella Bruno, uscito per i tipi della Aletti Editore.

La vicenda narrata dalla Bruno, che nella vita è una psichiatra e psicoterapeuta che si è occupata molto di adolescenti e di donne vittime di violenza di genere, è una storia di finzione, ma risulta assolutamente credibile, vera, e quindi coinvolgente, proprio perché appartiene al vissuto dell’autrice.La Bruno esordisce come scrittrice nel 2011, ma vanta già un curriculum robusto, costellato di importanti premi. La sua scrittura spazia tra più generi letterari. Scrive poesie, e ha perfezionato la sua conoscenza poetica frequentando i laboratori del poeta Giuseppe Aletti, che è anche il suo editore, del poeta Francesco Gazzè, che è l’autore di tutti i maggiori successi di Max Gazzè, del cantautore Giuseppe Anastasi e di Mogol. Ma non solo: la Bruno scrive fiabe, e testi teatrali (il teatro è un’altra delle sue grandi passioni ed è un argomento importantissimo con un compito fondamentale all’interno della narrazione).«Il titolo del libro ci porta nel vivo del racconto, perché è di emozioni che si parla: delle prime emozioni nei giovani che, all’inizio, si presentano un po’ confuse e ingarbugliate, perché gli adolescenti non hanno ancora la conoscenza adeguata di sé stessi e si ritrovano a dover affrontare una fase di rapida trasformazione sia fisica che psicologica – ha commentato la giornalista Caterina Aletti durante il suo intervento -. Pagina dopo pagina, grazie alla crescita emotiva dei personaggi, le emozioni si renderanno visibili (come l’alba richiamata nel titolo) e quindi saranno riconoscibili per i protagonisti che pian piano riusciranno a metterle a fuoco e ad esserne meno spaventati».È quindi un libro sul mondo giovanile, che però guarda ai giovani da una prospettiva nuova. Il grande merito della Bruno è aver presentato un’opera fuori dal coro, che sfida i luoghi comuni sulla passività sociale dei giovani, sul loro degrado culturale e valoriale, e apre una riflessione sulle loro potenzialità.Nel romanzo corale, che segue le vicende di più personaggi, spiccano due figure in particolare. Da una parte, c’è Eleonora Funcan, regista teatrale dotata di grande forza carismatica, intenzionata a mettere in scena una versione riadattata di “Romeo e Giulietta” in una quarta ginnasiale, reclutando gli attori tra gli adolescenti di oggi. Dall’altra, c’è Iulia, personaggio cardine attorno a cui ruota tutta la materia narrativa, che interpreterà il ruolo di Giulietta. La ragazza che, come reazione di difesa al dolore, ha congelato i propri sentimenti, inizia pian piano a sciogliersi grazie all’aiuto della regista e grazie al potere catartico del teatro. Perché il teatro, come ebbe a dire giustamente Paolo Grassi, “è fra le arti la più idonea a parlare direttamente al cuore”.Il libro è in vendita ad Avellino, presso la libreria Mondadori di Piazzale Amedeo Guarino. 

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.