Ven. Mag 29th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Aversa. Ambiente, da lunedì la distribuzione delle compostiere domestiche

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

AVERSA. Dal prossimo lunedì 4 febbraio comincerà, presso il Comune di Aversa,

la distribuzione delle compostiere domestiche ai cittadini che hanno aderito al progetto.

Saranno assegnate le prime trenta compostiere destinate alla pratica del compostaggio domestico derivato della frazione umida, sulla base delle richieste pervenute nel corso dello scorso anno per le quali sono state stipulate apposite convenzioni. Il regolamento di utilizzo prevede la concessione in comodato d’uso di una compostiera della capacità di trecento litri, il cui utilizzo è possibile esclusivamente in area aperta adiacente od al servizio della propria abitazione di residenza, con una superficie minima di 30 metri quadrati. Non sarà possibile adottare la pratica del compostaggio domestico su balconi, terrazzi, oppure all’interno di garage e su posti auto, anche se privati, o all’interno degli spazi condominiali, salvo rilascio di formale autorizzazione da parte del condominio. L’adesione al progetto di compostaggio darà diritto ad uno sconto del 20% sugli importi TARI, la tassa urbana sui rifiuti, e contribuirà alla riduzione dell’impatto dei rifiuti sull’ecosistema cittadino. L’inizio del programma di distribuzione è salutato con soddisfazione dell’assessore all’Ambiente Marica de Angelis, che ha seguito il lungo iter attuativo: “In questo progetto, sulla scorta della diffusione di modelli comportamentali virtuosi e sostenibili, abbiamo avuto come obbiettivo il perseguimento della sostenibilità territoriale. Vogliamo che i cittadini siano coinvolti direttamente, partecipando alla buona gestione del ciclo rifiuti e facendosi interpreti di una cultura del recupero che riduca la produzione stessa di scarti.” Nella azione perseguita dall’amministrazione  guidata dal Sindaco de Cristofaro, la concessione di compostiere ai cittadini dovrebbe portare, dunque, ad una diminuzione dei costi per lo smaltimento della frazione umida e, di conseguenza, ad un risparmio sia per l’ente comunale che per i cittadini.

Marica de Angelis

Leggi anche:

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close