Aversa. Blitz di Polizia e Carabinieri: arrestato Francesco D’Angelo

EVENTI IN EVIDENZA

Ancora un blitz da parte della Polizia di Stato del Commissariato di Aversa e del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Aversa

Ecco chi è l’uomo tratto in arresto

AVERSA. Nel 2016 era scappato in Colombia perché nei suoi confronti erano state emesse due ordinanze di custodia cautelare per sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni personali.

Durante la sua latitanza, sono state intense le attività info investigative degli operatori di Polizia Giudiziaria di tutto il territorio dell’Agro Aversano.

Poche settimane fa la svolta: gli investigatori vengono a conoscenza del rientro in Italia di Francesco D’Angelo e ben presto il cerchio si stringe.

Ieri mattina, intorno alle ore 12, in Via Diaz ad Aversa, l’uomo viene individuato e immediatamente bloccato in un’operazione congiunta tra il Personale del Commissariato di Aversa e quello del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Aversa.

Scattano quindi le manette, vengono notificati gli atti a suo carico e successivamente tradotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Questa operazione rappresenta inevitabilmente il frutto della dedizione e della costanza operativa messa in atto dalle forze dell’ordine, in un periodo difficile dove garantire sicurezza ai cittadini rappresenta ancora di più un obiettivo di primaria importanza.

Leggi anche:

  1. https://www.v-news.it/caos-giovedi-alla-stazione-di-aversa/

    Treno senza aria condizionata alla stazione di Aversa

  2. https://www.v-news.it/san-felice-a-cancello-calci-e-pugni-allanziano-padre-arrestato-46enne/

    Arrestato 46enne per aver picchiato il padre

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.