• Mar. Ott 26th, 2021

Aversa. "Donne in sikurezza", partito il progetto all'Istituto Siani

DiThomas Scalera

Mar 6, 2017

Giovedì 2 marzo, presso la palestra del Liceo Scientifico “Giancarlo Siani” di Aversa, è iniziato il progetto di difesa personale femminile “Donne in Sikurezza”. Un corso gratuito, tenuto dal Maestro Antonio Improta di Teverola, componente della commissione tecnica internazionale “World Krav Maga Association”, con sede in Inghilterra, e considerato tra i massimi esperti della difesa personale in Europa. Agostino Andreozzi, prof. di Scienze Motorie e Sportive del liceo aversano, è stato il primo nella zona a credere in questo progetto e lo ha proposto come attività sportiva pomeridiana per il potenziamento dello sport a scuola, numerose le studentesse che hanno aderito e che hanno partecipato con entusiasmo alla prima lezione” – dice Antonio Improta -. Ad accompagnare il maestro per dare il via al corso c’è stato Nicola Scaringi, presidente regionale di Associazioni Sportive e Sociali Italiane, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI; erano presenti anche l’avvocato Francesca Coppola, presidente dell’ associazione “Idee in Comune” di Casaluce, con il socio fondatore Pasquale Bruno, i quali propongono la condivisione di progetti sociali e culturali per i giovani e hanno mostrato interesse nel promuovere un’iniziativa simile anche nella loro cittadina. “Ringrazio la dirigente scolastica, dott.ssa Rosaria Barone, per l’opportunità concessami, colgo l’occasione per ringraziare anche lo staff di Sport Management Italia, il segretario regionale del Comitato Italiano ‘Fair Play’ dott. Filippo Mincione, e tutti coloro i quali stanno cooperando in sinergia, credendo nei valori reali dello sport e nella potenza che esso ha, per iniziare, attraverso i giovani, un cammino di cambiamento in un territorio e in un periodo come il nostro, afflitto da diverse problematiche sociali”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru