• Lun. Ott 18th, 2021

Aversa – “Napoli tra sogno e realtà”, stasera in scena il musical dell’Anfiteatro

DiThomas Scalera

Dic 21, 2016

Un’immersione totale nel cuore di Napoli. E’ questa la sensazione che si prova osservando con gli occhi dello spettatore il nuovo musical “Napoli tra sogno e realtà” a firma dell’Anfiteatro di Aversa, forgiato dalla mente del regista Franco Apicella, interpretato dalla spalla artistica di sempre, Giuseppe Capoluongo, reso perfetto nei suoi sincronismi dall’esperienza di Aldo Esposito e dalle coreografie di Roberta Martino. Lo spettacolo, in scena il 21 dicembre, alle ore 20:30, al Teatro Italia di Acerra, è una nuova sfida che il gruppo aversano ha deciso di affrontare dopo i successi ottenuti con “Don Peppe Diana – Per non dimenticare” portato sui palchi di tutta Italia e giunto ad oltre 100 repliche.

“Napoli tra sogno e realtà” racchiude in un solo atto un costante confrontarsi con profonde emozioni, legate all’anima e capaci di rendere nobile l’animo di chi si cela nei panni dei personaggi. E’ la violenza, nelle sue molteplici forme, che viene raccontata, vissuta, denunciata, quasi come se gli stessi interpreti fossero dei richiami allegorici a dei paradossi che mietono vittime senza dare in cambio alcuna giustizia, passando praticamente inosservate nelle coscienze di ognuno di noi. E così Pullecenella racconta la sua Napoli che sorride e versa lacrime, Elena Ronzullo chiama Luigi Ciaramella per poi scoprire il tragico destino a cui è andato incontro suo figlio. Non è solo questo, però, il fulcro di musical destinato a non sfigurare e convincere platee degne di questo nome.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru