Lun. Giu 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Aversa. Tenta un furto in una villetta: sorpreso dai Carabinieri

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

I militari della Compagnia di Aversa sono riusciti ad acciuffare il ladro

AVERSA. Erano circa le 19 del 22 settembre scorso quando la gazzella dei Carabinieri della Compagnia di Aversa a sirene spiegate giunge nei pressi della centrale piazza Mazzini del capoluogo normanno dove era stato segnalato un furto in abitazione.

È così che i militari della Sezione Radiomobile acciuffano un topo d’appartamento, appena sedicenne, di etnia serba, proveniente dall’insediamento rom di Casoria (NA). Quest’ultimo, in concorso con un’altra persona armata di coltello e datosi alla fuga qualche istante prima dell’arrivo dei militari, dopo avere scavalcato il cancello che delimitava la villetta della vittima prescelta, tentava di aprire la porta d’ingresso dell’abitazione mediante effrazione, ma veniva messo in fuga dalle urla dei proprietari presenti in casa e finendo poi tra le braccia dei Carabinieri.

Il giovanissimo, su disposizione del P.M.M. presso la Procura della Repubblica per i Minorenni di Napoli è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza partenopeo.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close