• Lun. Ott 25th, 2021

Baia e Latina. la “Buona Scuola”, l’ultimo libro dello scrittore e sociologo Pietro Boccia

DiThomas Scalera

Nov 13, 2015
Pietro Boccia
Pietro Boccia

BAIA E LATINA. Con grande piacere e col permesso dell’autore, diamo spazio all’ultimo libro dello scrittore e sociologo Pietro Boccia, originario di Baia e Latina (CE), intitolato la “Buona Scuola” e, come da sottotitolo del testo, analizza criticamente la legge n. 107/2015.

11012087_10203658756148896_5341676573741487671_n

“Una società globale, che è, per i continui processi migratori, costretta a rispondere alle sfide delle diversità etniche e culturali, non può prescindere dall’educazione interculturale e dalla crescita inclusiva. La scuola deve, perciò, essere in grado, oggi, non solo di elaborare criticamente le conoscenze e l’intercultura ma anche di promuovere interrogativi e spiegazioni non riconducibili alla dimensione limitativa dei test. La legge n. 107/2015, criticamente analizzata e commentata nel presente volume la “Buona Scuola”, non offre alcuna risposta a tali sfide. Anzi, i contenuti di tale legge, tranne che per alcuni punti, come la programmazione/progettazione del Pof, trasformata da annuale a triennale (Ptof), la titolarità e la sede di servizio non più di una singola istituzione scolastica ma dell’ambito territoriale e il Comitato di valutazione dei docenti, dove è prevista anche la presenza dei genitori, degli studenti e di un rappresentante dell’ufficio scolastico regionale, nella stragrande maggioranza dei casi erano già presenti nella vigente legislazione scolastica. Pertanto, gli esiti, che la riforma della “Buona Scuola” si attendeva, potevano essere raggiunti in egual misura con qualche semplice circolare ministeriale”.

Biografia

Pietro Boccia (Baia e Latina, 29 giugno 1944) è uno scrittore, sociologo e giornalista italiano.

Laureato, dopo il Liceo classico, in Filosofia, nel 1974, e in Sociologia, nel 1977, e abilitato in Scienze psicologiche, è autore di saggi e di testi scolastici per i licei socio-psicopedagogici e per gli istituti superiori. Ha tenuto seminari sulle problematiche giovanili presso l’Università di Cassino, e tiene per il Ministero della pubblica istruzione corsi di formazione e aggiornamento per docenti delle scuole superiori.

Ha collaborato con riviste tra le quali Vita dell’Infanzia, Problemi d’oggi, Progresso del Mezzogiorno, Rivista Rosminiana di filosofia e cultura, Quaderni radicali.

Iscritto al Partito Socialista Italiano, ha collaborato al quotidiano Avanti! ai tempi della segreteria di Bettino Craxi. È stato direttore della rivista Redazione giovani e codirettore della rivista Evidentia. Attualmente è direttore per la Casa Editrice Psiconline della Collana “SCIENZE UMANE”. Nel 2010 entra nel Comitato Scientifico dell’Associazione Filomati.

Nei suoi studi si è occupato di tematiche giovanili, in particolare delle cause della contestazione giovanile del 1968 e del fenomeno della tossicodipendenza, che secondo Boccia sarebbero collegati tra loro a causa della nascita della cultura del «permissivismo generalizzato». (da Wikipedia)

Sito internet: http://www.pietroboccia.it/

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru