News

Bambini e cellulari. Troppi casi di suicidi. Vietarlo ai minori?

È stata presa in considerazione, la possibilità di vietare il cellulare a bambini e adolescenti in virtù del notevole aumento di suicidi fra questi ultimi in relazione all’utilizzo inappropriato dei social.

L’ipotesi non è ancora definitiva ma si sta valutando la possibilità di metterla in atto prontamente. Una misura di tutela nei confronti delle nuove generazioni che si pongono evidentemente male in relazione a questi strumenti. L’utilizzo del cellulare, innanzitutto crea dipendenza, è stato, infatti scientificamente provato che i cellulari avrebbero lo stesso effetto della droga sul cervello . Incredibile ma vero. Possiamo notarlo, effettivamente, anche osservando un bambino a cui viene tolto il cellulare, il primo istinto che tirerà fuori sarà la rabbia. A partire dalla più tenera età, il cellulare sta occupando un ruolo centrale nella crescita dei nostri figli, quasi primario. Si è andato a sostituire, ai giochi di gruppo, alla tv, alle uscite all’aria aperta. Quale bambino, oggi come oggi, non è entrato in contatto col cellulare fin dal primo anno di vita?
I video dei cartoni animati riprodotti su Youtube facilitano, spesso, anche le giornate dei genitori, ci si propone di concederglieli per poco tempo e poi, ammaliati dal silenzio si finisce per lasciarglieli per il tempo “necessario” a noi.

Bambini e Cellulari


Il problema serio, però, va ben oltre i cartoni,e si manifesta in età un pò più avanzata, quando è più facile incappare in giochi stupidi ma che possono diventare fatali. Dietro questo ultimi si nascondono persone vere, alimentate da cattive intenzioni, di solito persone con gravi problemi psichici, che come abbiamo visto, compiono reati importanti, primo fra tutti : l’istigazione al suicidio.
Come può, dunque, un genitore star tranquillo dal momento che suo figlio possiede ed utilizza a suo modo e senza controllo uno strumento semplice e utile come un cellulare? Forse l’unica scelta valida a tutela della salute dei nostri figli è proprio il divieto di utilizzo per lo meno dei social. Riportare il cellulare al suo scopo iniziale, ossia effettuare e ricevere chiamate

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Comments are closed.