Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Bellona. Ilside, il Comitato cittadino: “L’incontro in Regione sembra aver cristallizzato il percorso da seguire”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

BELLONA. L’incontro celebratosi in data odierna presso la sede dell’Assessorato Regionale all’Ambiente sembra aver cristallizzato il percorso da seguire, per addivenire ad una reale messa in sicurezza dell’impianto ex #Ilside.

La revoca rappresentava condizione preliminare e imprescindibile per consentire agli enti pubblici preposti di subentrare nella gestione e risoluzione della situazione emergenziale.

Declaratoria fallimentare e revoca delle autorizzazioni hanno, di fatto, trasformato Ilside in un sito abbandonato, sul quale diventa improrogabile l’intervento dei soggetti tenuti alla tutela ambientale ai sensi dell’art. 252 della legge 152/2006. La Regione, nella persona dell’assessore Bonavitacola, ha ribadito la disponibilità a sobbarcarsi all’impegno finanziario, attingendo le risorse ad un fondo di rotazione. Procedure e tempi verranno recepiti e formalizzati in un protocollo di intesa con cronoprogramma, la cui esecuzione sarà vigilata dai competenti organi regionali a tutela delle comunità. A tal fine la Regione ha già intimato il Comune a porre in essere gli atti di propria competenza in tempi brevissimi. Il Comitato ha sottolineato con forza la necessità che l’Amministrazione Comunale rinnovi l’ordinanza in danno della curatela fallimentare e del proprietario del sito, nella convinzione e certezza ribadita anche oggi in seduta che l’ordinanza già emanata nel 2013 e relativa al primo rogo del 2012 sia ormai decaduta in presenza di nuove situazioni di fatto e di diritto. Pretendiamo che gli atti amministrativi propedeutici alla messa in sicurezza siano deliberati senza più tentennamenti o ritardi ingiustificabili e lo abbiamo ribadito con vigore.

Leggi anche:

Aversa. Rimodulato il piano triennale delle opere pubbliche, c’è l’ok della giunta

Caserta. Contributo fitto 2014: sbloccati i fondi, al via i pagamenti

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Open

Close