Breaking NewscampaniaCronaca

Benevento. Spaccio in carcere: quattro arresti

Accertata l’esistenza di una vera e propria attività di spaccio all’interno dell’istituto carcerario

BENEVENTO. Oggi la Polizia penitenziaria presso il carcere di Benevento ha eseguito l’ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere a carico di quattro soggetti già pregiudicati per reati anche di criminalità organizzata, nonché della misura di obbligo di dimora nei confronti di una donna incensurata residente nella Provincia di Napoli. Uno dei destinatari della misura, si è sottratto all’arresto in occasione dell’esecuzione, le ricerche sono in corso.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento e condotta dalla Polizia penitenziaria di Benevento, ha permesso di accertare l’esistenza di una vera e propria attività di spaccio all’interno dell’istituto carcerario. In particolare, alcuni detenuti appartenenti al circuito alta sicurezza, mediante il ricorso ad apparecchi telefonici introdotti illecitamente, mantenevano costanti contatti con l’esterno per organizzare l’introduzione e la cessione di sostanze stupefacenti, gestendo anche la retribuzione ai fornitori. I telefoni, introdotti illecitamente, venivano in particolare utilizzati dai ristretti non solo per comunicare con i rispettivi familiari, ma anche per ricevere istruzioni e fornire indicazioni agli stessi o a terzi in ordine alle modalità di approvvigionamento dello stupefacente ed al saldo del corrispettivo per la sostanza ricevuta. La sostanza stupefacente veniva quindi introdotta mediante colloqui e smistata tra le sezioni detentive tramite altri detenuti addetti a mansioni lavorative o facendo calare contenitori vuoti (ad esempio buste della spesa) dalle finestre delle camere di pernottamento mediante corde.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Andrea De Luca
La rassegna

    Comments are closed.