• Gio. Ott 28th, 2021

SPARANISE/C. RISORTA – Biomasse, Vigili del Fuoco e Forestale nell’area ex-Pozzi

DiThomas Scalera

Ott 21, 2014

10154102_705707392847401_7777475233104255213_nSPARANISE/C. RISORTA. Sono iniziati questa mattina, i primi controlli effettuati da parte della Forestale e dei Vigili del Fuoco, nell’area ex-Pozzi, il terreno della famiglia Iavazzi sul quale dovrebbe sorgere una centrale a biomasse. Il terreno è stato picchiettato in vari punti, in attesa dei prossimi scavi da effettuare nei prossimi giorni. Il controllo casca in un periodo di fuoco per la questione centrale a biomasse, entrata a tutti gli effetti nell’occhio del ciclone. Dopo un sopralluogo popolare effettuato dalle comunità, dopo la segnalazione di alcuni movimenti sospetti sul terreno sopra citato e, dopo che la faccenda ha attirato l’attenzione dei mass media nazionali,la speranza di un blocco imminente nei confronti di chi vuole edificare un ecomostro su un territorio già minacciato di suo, sembra avvicinarsi sempre di più. “Seguiremo quotidianemte tutte le fasi dei controlli e degli scavi, per tenere sempre alta l’ attenzione“, dichiarano in merito gli attivisti del Comitato per l’Agro Caleno – No Centrale a Biomasse che, in questi giorni, stanno raccogliendo sempre più assensi per il corteo popolare del 25 ottobre, corteo che vedrà scendere in campo le comunità in difesa delle comunità stesse.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru