V-news.it

Quotidiano IN-formazione

13 marzo 2018

BUFERA CASAPESENNA. Ai familiari della piccola 13 enne, sospesa la potestà genitoriale.

CASAPESENNA. Ieri la Squadra Mobile della Questura di Caserta, su disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha dato esecuzione ad una nuova ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di:

1). Michele Barone nato a Caserta il  20/02/ 1976 parroco della Diocesi di Aversa – attinto dalla misura cautelare in carcere;

2) . Schettino Luigi nato a Caserta il 28/05/ 1978 – dirigente della Polizia di Stato – attinto dalla misura cautelare degli arresti domiciliari; 

3) Tramontano Cesare nato a Maddaloni il 26/10/ 1967- attinto dalla misura cautelare di divieto dei luoghi di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e dalla sospensione della potestà genitoriale; 

4) Carangelo Lorenza nata a Maddaloni il 25/02/1970 – attinta dalla misura cautelare di divieto dei luoghi di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e dalla sospensione della potestà genitoriale; 

Le ordinanze che riguardano i genitori della piccola riguardano i numerosi episodi di maltrattamento sulla sfortunata vittima  minore T.A.  sui quali la Procura sta indagando, quindi per ora viene sospesa ai genitori la potestà genitoriale, i giudici vogliono vederci chiaro sul ruolo dei genitori, ma soprattutto vogliono capire fino a che punto gli stessi hanno contribuito ai soprusi ai danni della figlia, e alla realizzazione, ai suoi danni, di uno sfregio permanente del viso. Le indagini per ora proseguono fino a quando non sarà scoperta la verità sugli avvenimenti che accadevano all’interno del Tempio cittadino di Casapesenna.

SCANDALO CASAPESENNA. La Procura vuole vederci chiaro ed apre un’ indagine su altre due persone coinvolte. Finiscono sotto l’occhio del ciclone il Vescovo Spinillo, ed il poliziotto Schettino

SCANDALO CASAPESENNA. Don Barone resta in carcere.

Commenta

Loading...
Giacinto Di Patre

Laureato in Storia dell’Arte. “IL Giornalismo è la rappresentazione della mia vita. Penso che la “determinazione” nella vita ti porta ad essere forte, non arrendendoti mai: ti permette di essere te stesso, dove vuoi arrivare, ma soprattutto come raggiungere il traguardo di crescita. Nella vita bisogna sempre lasciare il “segno” . Voglio crescere ma soprattutto sono pronto per imparare ancora, V-news oggi rappresenta l’inizio di un percorso di crescita per la mia nuova fase.

Open