• Lun. Ott 25th, 2021

Busto Arsizio. Metti un giorno… all'Opera! Uno spettacolo unico e speciale. Ecco il racconto dei protagonisti

DiThomas Scalera

Mar 18, 2017

A metà febbraio alcune classi della scuola primaria  Morelli hanno vissuto un’esperienza unica e speciale che qualcuno nemmeno si immagina …  Ecco cosa raccontano i protagonisti.
BUSTO ARSIZIO (VA). Tutti eleganti e puntuali, siamo partiti alla volta del teatro Sociale di Como. Ma lì non dovevamo solo vedere uno spettacolo, ma parteciparvi attivamente. Il nostro compito era cantare ed animare alcuni brani dell’opera lirica “Il Barbiere di Siviglia” del grande musicista Rossini. A scuola, nelle settimane precedenti, ci eravamo preparati bene per quest’occasione ed era arrivato il momento tanto atteso.
Scesi dal pullman, ci è apparso un grande edificio che sembrava un museo, ci siamo entrati e, guidati dalla maschera del teatro, abbiamo percorso un corridoio stretto con tante porte che conducevano a delle piccole stanze che si affacciavano sulla platea. Che sorpresa ! Eravamo seduti in balconata! Chi al primo piano, chi all’ultimo piano … comunque da lì si vedeva benissimo il palcoscenico, l’orchestra e tutte le altre balconate . Il teatro di Como è affascinante, antico, spazioso ed elegante con gli affreschi sul soffitto, i lampadari di cristallo, i velluti rossi , gli specchi.
Appena il tempo di guardarci intorno e subito si sono spente le luci ed è iniziata la musica !
Il maestro d’orchestra si rivolgeva a tutti i bambini presenti in teatro  per dare l’avvio al canto e noi eravamo così indaffarati a seguire la storia, a cantare e a cercare al buio tutti gli oggetti preparati come il cappello, la girandola-specchio, il nastro , il distintivo … che il tempo è volato !
Tutti i canti sono stati divertenti con un ritmo allegro e coinvolgente perché fanno parte di un’opera buffa.  Ognuno di noi aveva una preferenza : chi adorava “La calunnia”, chi “Guarda Don Bartolo” o “Il vecchiotto cerca moglie”.. . Gli attori-cantanti  erano bravi e simpatici soprattutto Berta, Don Bartolo, Figaro … Il nostro entusiasmo è aumentato quando abbiamo visto i giochi ipnotici delle spirali proiettate sulle pareti e quindi su di noi .
Alla fine è apparso un cuore con un’esplosione di coriandoli perché, ancora una volta, ha vinto l’amore ! Tanti applausi al maestro , ai musicisti, agli attori e … anche a noi !
Pieni di euforia, siamo quindi ritornati a Busto,  dove qualche genitore forse ci ha un po’ invidiati …
Gli alunni delle classi terze, quarte e quinta.
Le foto:





Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru