• Ven. Ago 19th, 2022

Roma. Strage nella notte, carabiniere di Somma ammazzato nella provincia di Roma

Il Vice Brigadiere Cerciello aveva 35 anni

L’uomo non era neanche sposato da due mesi

ROMA. E’ lutto a Somma Vesuviana . https://www.v-news.it/somma-vesuviana-accoltella-un-uomo-lite-arrestato-31enne/ Il povero Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega, originario della cittadina in provincia di Napoli, è rimasto ucciso questa notte in provincia di Roma https://www.v-news.it/roma-modifiche-al-codice-della-strada-pallotti-a-i-f-v-s-cinture-di-sicurezza-sugli-scuolabus/ mentre era in servizio. Aveva 35 anni, e si era sposato neanche due mesi fa. La notizia è stata battuta pochi minuti fa dalla testata giornalistica online ‘NapoliToday’ che ha parlato della tristezza , ma soprattutto della disperazione accaduta nella piccola comunità vesuviana subito dopo la diffusione della notizia.

Ad accoltellarlo a morte è stato un uomo di origini magrebine. Il carabiniere era arrivato con altri suoi colleghi per cercare di cogliere in flagrante alcune persone accusate di rapina e tentata estorsione. Alla vista dei carabinieri, però, i malviventi pare abbiano reagito. Nella colluttazione scaturita purtroppo Mario Cerciello Rega è rimasto gravemente ferito da diverse coltellate vicino al cuore. L’uomo è stato condotto all’ospedale Santo Spirito, dove è spirato poco dopo. Tanta la rabbia per l’accaduto, il Ministro per la Difesa Trenta ha espresso il cordoglio per l’Arma dei carabinieri per la perdita del giovane, Salvini ha promesso invece di impegnare il massimo dello sforzo istituzionale per consegnare alla giustizia il criminale che ha ammazzato il ViceBrigadiere Cerciello Rega. Sono sicuro che verrà arrestato. Tolleranza zero per gli atti di questo genere contro le forze dell’ordine, chi ha commesso questo crimine pagherà con i lavori forzati a vita nel carcere”.

Intanto è caccia aperta per arrestare il criminale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru