Gio. Set 19th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caiazzo. A breve un nuovo edificio scolastico in città, il Presidente Di Costanzo avvia l’iter

2 min read

di-costanzo-ok-680x365_c

CAIAZZO. L’Amministrazione Provinciale di Caserta, retta dal Presidente Angelo Di Costanzo attraverso il settore Edilizia Scolastica si appresta a richiedere all’Ufficio del Genio Civile l’autorizzazione sismica per dare avvio ai lavori di costruzione del nuovo edificio scolastico già in precedenza appaltati, che ospiterà il Liceo “Nicola Covelli” di Caiazzo, sede staccata dell’Istituto “Giannone”, e il quale avrebbe dovuto ospitare anche il Geometra, ormai senza più iscritti da qualche anno. Un investimento per la Città di Caiazzo che la Provincia di Caserta sostiene nonostante le difficoltà, ma che porterà lo stesso Ente di Corso Trieste ad eliminare il fitto pari circa a 30.000 euro l’anno, oggi dovuto al Comune di Caiazzo in quanto il liceo è allocato nel Palazzo Egizi, di proprietà dello stesso. “La Provincia, nonostante le difficoltà a gestire più di 100 edifici scolastici, rimane ferma nella volontà di realizzare a Caiazzo l’Istituto Superiore programmato da diversi anni.” Così l’ex sindaco di Caiazzo Stefano Giaquinto, che nella nuova struttura ci ha scommesso più di tutti quando era in carica, spiega l’iter annunciando che: “Il primo passo fu mosso da un finanziamento ottenuto proprio dall’ attuale Presidente Di Costanzo quando era Assessore nella Giunta Ventre, oggi, da Presidente sarà proprio lui a posare la prima pietra ad autorizzazione avvenuta, che auspico possa avvenire già in questa prima metà dell’anno, ma resta il rammarico dell’inefficienza, della disattenzione dell’Amministrazione Comunale che si preoccupa ora dell’ affidamento dei lavori tra l’altro già avvenuto da mesi e non si e preoccupata come le tante Amministrazioni Comunali di Terra di lavoro entro il mese di dicembre di proporre nuovi indirizzi per il dimensionamento della rete scolastica che avrebbe permesso così il rilancio dell’Istituto Caiatino e consentito ai giovani studenti di avere la possibilità di scelta tra diverse opzione di indirizzi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open