• Mer. Ott 27th, 2021

Caiazzo. “I Piatti tipici del Medio Volturno”, ieri il nono appuntamento

CAIAZZO. Ieri sera, 29 marzo 2019, si è tenuto presso il ristorante Milanto fine-food e drink il nono appuntamento del concorso “I Piatti tipici del Medio Volturno”.
La serata è stata aperta dai saluti della presidente della Pro Loco Caiazzo, associazione promotrice del concorso nato nel 2006. Il concorso promuove e valorizza il territorio attraverso la conoscenza dei prodotti tipici e dei piatti tradizionali. Il menù, proposto ed elaborato dallo chef Angelo Civitella, si è distinto per la stagionalità dei prodotti utilizzati:
antipasto: bruschette con crema di ceci, frittatina di asparagi, pizzonta con paté di oliva Caiazzana, formaggio pecorino con marmellata di cipolla alifana, pancotto di fagioli; primo: pasta patate e provola con scaglie di caciocavallo; secondo: baccalà fritto su passata di ceci nostrani con insalata del campo; dessert: sbriciolata con ricotta e cioccolato, accompagnato da vino spumante Millesimato Prima Gioia della Masseria Piccirillo. Il tutto è stato accompagnato da Pallagrello Nero di Rena 2016 e ogni singola portata è stata introdotta da una breve spiegazione dello Chef. A giudicare le singole portate c’era la giuria tecnica composta da rappresentanti dell’associazione Pro loco Caiazzo, dell’Associazione Cuochi e Ristoratori Terra di Lavoro e dalla CIA Caserta e la giuria popolare composta dai partecipanti prenotatisi presso la segreteria dell’Associazione Pro loco Caiazzo.
Il prossimo appuntamento si terrà il 12 aprile 2019 presso la risto bottega PAM, a Caiazzo.
Per info e prenotazioni contattare, entro il giorno prima della data in calendario, l’associazione Pro Loco Caiazzo al numero 0823.862761, oppure via mail a [email protected]
Seguite gli appuntamenti su www. prolococaiazzo.net e su facebook: Pro loco Caiazzo.

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru