• Ven. Ott 22nd, 2021

Caiazzo. Iniziata la Fiera della Maddalena

L’evento è iniziato il 20 luglio e si concluderà il 22 luglio

Ecco cosa è previsto domenica e lunedì

CAIAZZO. Sabato 20 Luglio 2019 alle ore 18:00, è iniziata ufficialmente la Fiera della Maddalena a Caiazzo, con l’apertura degli stands e con i saluti istituzionali. Tra le novità di quest’anno troviamo un vasto assortimento di prodotti della gastronomia locale, tra cui la cipolla Alifana, taralli e vini tipici campani, cuoppo di alici fritte e caciocavallo impiccato preparato con latte di mucca.

Novità assoluta è la granita al Pallagrello soprannominata dal proprio ideatore ‘Succo di Bacco’: un’essenza di Pallagrello Nero servita con mentuccia e pesca gialla che richiama la rinomata ‘Sangria Napoletana’.

Grande esposizione di formaggio pecorino: latte, caglio e sale essiccato su tavole di abete in una grotta ad 850 metri d’altezza, anziché nelle usuali celle.

Ulteriore novità la microalga chiamata ‘Spirulina’, un integratore alimentare fonte di vitamine ed aminoacidi essenziali, sottoposta ad un processo di pressatura e di essiccazione a 40 gradi centigradi.

Nel programma della serata del 20 Luglio si sono susseguite varie attività tra cui esibizioni sportive e di balli caraibici, lo spettacolo dell’attore comico Pasquale Palma ed i giri gratuiti in fuoristrada nei percorsi off-road.

Nel programma della giornata del 21 Luglio sono previsti corsi gratuiti sulle manovre di disostruzione delle vie aeree, spettacoli per bambini, l’esibizione del gruppo musicale ‘Carioca Band’ e sfilate e massaggi del ‘Salotto dell’estetica’.

La giornata conclusiva del 22 Luglio vedrà invece protagonisti lo spettacolo folkloristico itinerante, l’esibizione artistica musicale del M. O. F. Mantovanelli e la degustazione gratuita della porchetta di Ariccia ‘Leoni’ offerta da La Monica, accompagnata da uno spettacolo musicale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru